#Ripresa2: ritorno in campo delle ‘Pulci’

E si riprende questo weekend con i campionati under (ma anche Serie D e Divisione – versione Coppa Italia) quella che oramai può essere considerata una stagione anomala dopo il fermo alla #Ripartenza d’inizio marzo decisa dal Comitato Territoriale di Varese suscitando no pochi mugugni.
Rieccomi al PalaBunker di Cuveglio per dirigere la partita della u13 di coach Manfredi che ospita il sodalizio di Bisuschio.
Gara appassionante e molto sostenuta da ambo le parti, che comunque vede Blu Volley portare a casa un altro risultato utile, tuttavia non così scontato visto lo svolgimento ‘ad alti ritmi’ e le dinamiche delle due squadre.
Pur soffrendo in avvio l’aggressività di Bisuschio (0-3), le ragazze di Manfredi si riprendono (5-3) e, pur col fiato addosso delle avversarie che non si danno certo per vinte, riescono a tener testa e via via a crescere come collettivo anche se con break ridottissimi restando avanti (16-14). Ed è all’inizio della seconda rotazione che il capitano realizza, tra imprevedibili ace e collaborazione della squadra sempre pronta a rigiocare la palla in prima linea, un interessante break che vale il 25 a 14.
Il secondo set appare il ‘set della vita’ (28′ minuti di gioco) benché velleità e verve non vengano meno da ambo le parti, con un ritorno poco rassicurante delle ospiti trovando però sempre pronte le nostre. Le due squadre si contendono punto a punto il primato e solo nella “volata finale” Blu Volley riesce ad allungare il passo (22-19 da 18-18) ed involarsi, non senza difficoltà per delle imprecisioni sotto rete: il parziale di chiude ai vantaggi 26-24.
Nel successivo il copione non cambia: le ospiti non cedono affatto nonostante rimanga quel break risicato a favore delle locali (14-12). Raggiunto il 16-16 Blu Volley allunga ancora 19-16. Bisuschio non si dà per vinta (20-21) poi è una rotazione azzeccata delle locali che permette a Blu Volley di mettere una mano sul parziale (24-21). ‘Non dire gatto de non ce l’hai nel sacco’, e infatti set che pare riaprirsi per Bisuschio con un inaspettato cambio palla che consente di guadagnare due punti, ma però paga mandando poi la palla in rete per il 25-23 finale.

Ripartenza con le Pulci a Cuveglio

Arriva la Ripartenza anche per me, dopo un anno di inattività causa le misure restrittive ben note . Al Palabunker di Cuveglio primo impegno di campionato per le ‘Pulci’ (leggi u13) guidate da Manfredi che ospitano il sodalizio di Bogno, giovane gruppo che riunisce elementi dei limitrofi paesi di Besozzo e Monvalle.
Approccio alla gara con la stessa prassi che mi è solita applicare, cioè con una opportuna osservazione delle squadre in fase di riscaldamento, in particolare nei 10′ ufficiali, cercando di carpirne fragilità o lacune nei fondamentali che potrebbero essere sanzionabili. Sul trespolo cerco sempre di portarmi, oltre alla mitezza del ‘buon padre di famiglia’, anche il must di Cristina Bollini: ‘non fischiare quello che vedi solo tu e Gesù’. Ma non sempre è facile applicare alla lettera questo teorema, ciò che peraltro dovrebbe essere puro esercizio !
Partita che da subito mostra diversi pesi in gioco: da una parte il sodalizio locale che come grinta eredita in buona parte le caratteristiche di dinamicità della squadra della passata stagione, capaci di realizzare pure sui nove metri, dall’altra Bogno che si dimostra poco incisiva ed efficiente nei fondamentali – nonostante la supervisione della panchina -, incapace di sfruttare le palle attive (diverse a rete). I parziali (25-12; 25-9; 25-7) sono perciò specchio della differente consistenza e aggressività dei due gruppi.
Nonostante l’impegno richiesto, ancora una volta denoto come sia doveroso mantenere concentrazione e conduzione del gioco alte a prescindere come importante mantenere un equo metro che oltremodo tenga conto anche della categoria da dirigere …..

Scendo pertanto dal seggiolone con un pò di dolceamaro in bocca per non esser riuscito tenere alta da inizio a fine gara questa importante dote dell’arbitro.