Atlas d’autorità

Ultime giornate dei campionati PGS. Oggi in quei di San Fermo dove di fronte sono la compagine u13 locale di Ambrosetti che ospita il sodalizio de I Gabbiani. A due gare dalla conclusione della fase primaverile, una questione a due quella per il primato nel girone VA05 proprio fra la formazione varesina e quella gallaratese di Cedrate.
Partita decisamente scorrevole, con la squadra locale che riesce ad imporsi pur non senza difficoltà: infatti, la squadra di Galliate Novarese, pur oramai tagliata fuori dai giochi finali, non sta a guardare e in alcuni frangenti dell’ora e mezza di gioco mette in apprensione il sestetto e la panchina di casa. Così ad esempio dopo un “perentorio” epilogo del primo set in cui le locali si impongono facilmente (17-4), il ritorno in campo pare segnare il punto di svolta con le avversarie che .. iniziano a ingranare e ad entrare in partita (parziale di 0-5). Buona la condotta del parziale da parte della squadra di Coach Bignoli ma al termine conclusiva di un set comubwue impegnstivo Atlas capovolge lre sorti e vince ai vantaggi 18-16.
Non meno interessanti i rimanenti set con I Gabbiani che comunque ora non mollano e non accenna no a diminuire la propria determinazione nonostante la presenza della prima linea di Atlas; per gli amanti della cabala, set che terminano tutti 17-11 !

Folgore Bosto d’autorità contro Oratori Cardano

(sabato 9 marzo)

Impregno oggi a Bosto dove la formsazionre ‘under 16’ locale guidata oggi da Sgrò con Giadini vice affronta la compagine di Oratori Cardano al Campo. Tappa di avvicinamento alle 500 gare ufficiali per il sottoscritto !!
Risultato mai realmente in discussione per il sodalizio di casa e alle sue velleità di affermarsi, nonostante una “tentativo di ritorno” delle avversarie nel terzo set che mette in preallarme il sestetto di casa.
Squadre che si presentano ambiziose e determinate sul taraflex. Nel girone Va09 Folgore Bosto è chiamata a difendere la sua posizione nei piani alti dietro i fuggitivi San Carlo e la capolista I Gabbiani. La squadra della brughiera a cercare di dare una scossa alla sua classifica.
A scanso del risultato finale, perentorio e forse autorevole per Folgore Bosto (3 a 0), le due compagini si presentano comunque compatte e ben disposte in campo. A fare la differenza è verosimilmente la maggiore freschezza e .. malleabilità delle locali.
Dopo la simpatica e gradita dai presenti anteprima con la presentazione delle squadre e del direttore di gara.
Conquistata palla le locali partono subito bene e .. “col pedale abbassato” con Carnelli al servizio (5-0) che realizza importanti affondi cogliendo di sorpresa la retroguardia avversaria sbilanciata. Prologo sibillino perché nonostante la compattezza di Cardano la squadra di coach Chierico non riuscirà ad impensierire in questo parziale la formazione di Sgrò (8-4, 11-5, 16-12 al giro di boa). Buona fluidità e dinamica nel sestetto di casa, e solita buona prestazione dei suoi alfieri che “palla alla mano” non indugiano a piazzarla (finale 25-16).
Secondo set con la compagine della brughiera che vuol dire la sua ma il capitano al servizio spreca il “la”. Le due formazioni procedono poi a braccetto – non risparmiando colpi – fino alla rotazione (13-8 da 5-7; appezzabile prestazione di Fraschini che approfittando ancora di una seconda linea avversaria troppo alta riesce a realizzare preziosi aces). Ma è ora Anderlini per la squadra di Cardano a cercare di spronare compagne e parziale (18-17) ma il suo importante break non trova continuità (25-21).
E si va per il terzo, il quale non comincia positivamente per la squadra di casa con Fraschini ch4 manda in rete. Cardano non riesce però ad approfittarne mentre la corazzata di casa tenta un allungo prezioso (4-1) dando una prima svolta al parziale. E’ poi Manzoni che tenta di dare il “la” all’azione della squadra (10-5) ma Cardano riesce a rimettersi in carreggiata (10-10) e addirittura a mettere in apprensione le ragazze di Sgrò (11-13, 14-17). Folgore procede però “a testa alta” e realizza un importante break con Compri al servizio (19-18). Riscatto di Folgore che ritrova i giusti assetti di squadra e mostra gli artigli ora. Senonché la formazione della brughiera non abbassa la trsta (22-22). Ringalluzzite, partono ora per l’assalto finale ma la ripartenza si ferma con Franzosi che manda in rete.

Buona e vigile la conduzione di gara. Partita decisamente scorrevole: le squadre non si presentano fallose aldilà di qualche azione più evidente che non può passare inosservata. Io che rompo la … “sindrome dei cartellini” estraendone addirittura due (cartellino giallo) uno per squadra per ritardo di gioco.

HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com