Oggi “giochiamo” a … Gemonio

(domenica 13 maggio)

Terminata la prima fase provinciale dei campionati PGS, oggi ‘mi presto’ per due gare extra al PalaGemonio per i rispettivi impegni di under 14 e under 16 di federazione.
Risultato a parte (che può risultare stretto alle locali), dalle u14 è arrivata una bella partita ‘giocata fin (quasi) all’ultima palla’.
Fanalino di coda del girone a pari punti, le due squadre sono intenzionate a riscattarsi e a cogliere un risultato utile.
A referto i primi due parziali parlano di 26 minuti di gioco ognuno, e in essi è soprattutto Vivi Blu Volley a stringere i denti ritmi e mantenere dinamiche di gioco contro un avversario che di certo non sta a guardare . E così suspence nel primo set che finisce, dopo una ‘coriacea’ risalita delle locali (da 8-20 a 23-24) ai vantaggi per la squadra ospite 24-26.
Il secondo parla ancora di una prima fase di studio fra le due compagini e prossimi al giro di boa Gavirate allungare (7-15 riuscendo poi a mantenere un break positivo per il finale 23-25.
Col terzo, La Sportiva vuole chiudere in scioltezza ma non ha vita facile (10-10, 11-11) quando il capitano effettua dei buoi servizi e con una buona collaborazione di gruppo scava un solco rassicurane (14-21). Vivi non intende demordere ma il suo servizio successivo al cambio palla finisce in rete.

La partita di under 16 è di ben altro ‘tenore’: partita abbastanza nervosa questa (atmosfera controproducentequesta per un buon arbitraggio mi vien da sottolineare !! e chi ha orecchie x intendere ! ..).  A tre giornate dalla conclusione del torneo primaverile Ispra vuole infatti rimanere agganciata al treno ‘Arona Volley’ tre gradini più su, con cui domenica prossima avrà anche lo scontro diretto in casa. Vivi “non ha nulla da perdere” verrebbe da dire, un eufemismo per dire di ‘giocare come sapete’ – a detta di coach Bortoli.
Ne esce paradossalmente, pur subendo la pressione avversaria (4-6, 8-11),  un buon primo set per le locali. Ma poi si assiste ad una sorta di rovesciamento e, complici alcune ingenuità di ‘squadra alta’ e  conseguenti azioni fallose, Blu Volley inizia la “remuntada” e con un forcing di squadra, in ricezione soprattutto, ne esce vincente 25-21.
Che il colpo subito non piaccia ad Ispra lo si intuisce chiaramente: il coach ‘si alza’ dalla panchina e dirige le sue atlete a non lesinare nulla,  a non lesinare sugli attacchi e giocare alta la palla  e a dare maggior copertura a tutto campo. Questi i presupposti ma ciò non vuol dire che le locali tirino i remi n barca (8-6); ecco che ambedue le squadre si impegnano talora in scambi prolungati se non “complicati”! Il parziale prosegue ad armi pari praticamente (10-12, 11-13) poi Ispra alza i ritmi di gioco (13-8, 14-24).
Il se successivo è ancora florido per BV (6-8)ma con il prosieguo Ispra scava un break rassicurante (13-25). La tensione si fa massima col set successivo con le ospiti che premono subito sull’acceleratore (8-15), mentre il sestetto di casa procede a scatti, non facendo trasparire segnali di continuità, anche p 19-25).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *