Un Luvinate “a corrente alterna” tenta il muro su I Gabbiani

(sabato 28 aprile)

Di ben alt(r)o tenore la gara del tardo pomeriggio: secondo turno del campionato provinciale categoria under 8 fra CSI Luvinate e la compagine piemontese de IGabbiani di Galliate Novarese.
Che fosse tosta lo si intuisce sin dall’inizio: tifo intenso alle spalle, gioco certosino in campo da ambedue le parti.
Terminato l’impegno delle compagne della u14, eccoci !!
“Mancando il 1° arbitro designato, il secondo avoca a sè le funzioni spettanti al 1° arbitro”; on y va ……
Con un filotto di 7 partite consecutive vinte, compresa l’ultima del ‘secondo turno’, la squadra ospite si presenta come la favorita ma il campo dirà tutt’altro che una partita facile ! … Ambedue infatti sono determinate a cogliere un risultato utile.

Le sensazioni rilevate nel RU vengono confermate nello sviluppo della gara 
bella partita giocata dall’una e dall’altra parte.
Squadre praticamente impeccabili, poco fallose a rete (e in effetti gli interventi sanzionati poi si contano ‘su una mano’), poco fallose, ben disposte in campo … insomma tutti gli ingredienti necessari per una partita ‘al top’.
Buona partenza delle locali che,  facendo leva su una buona difesa e fase di ricezione, approfittando di una ‘fase di stallo’ delle avversarie, registrano una buona partenza (6-2) e al giro di boa vantano un discreto vantaggio (13-9). Dall’altra parte IGabbiani non ci stanno e lo si denota dal gioco sciorinato, per contro abbastanza nervoso e dunque poco produttivo che non consente loro di ricucire il gap che di là a poco diventa più consistente (19-13). Tutta atmosfera che galvanizza le locali le quali chiudono senza particolari sforzi 25-19.

“Scioccate” le ragazze della squadra ospite vengono “spronate” dal coach a mantenere alta la guardia; le ragazze scendono in campo mostrando una buona incisività e precisione come richiesto nel mettere giù la palla . E quello che segue è verosimilmente il set in cui meglio riescono a emergere quanto a grinta profusa: 9-25.
I successivi due sono abbastanza simili con le ospiti che, pur soffrendo, riescono a gestire le varie situazioni di gioco che svengono a creare (8-11, 9-15), ma con Luvinate che mette sempre “fiato addosso” soprattutto quando sono costrette a rincorrere (14-16). Il quarto in particolare è la ‘chiave di volta’ del match con le due formazioni che procedono a braccetto fino al giro di boa (9-12) quando la squadra novarese intuisce un affievolimento della retroguardia di casa riuscendo ad incamerare break rassicuranti  rovesciando così il parziale (12-18, 13-9), per poi ritrovarsi sul 22 pari: è a questo punto che “Gabbiani”stringe i denti facendo riaffiorare la sinergia di squadra necessaria per il conclusivo 23 – 25.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *