Domenica … speciale

(domenica 29 ottobre)

Proseguono gli impegni del fine settimana con due designazioni odierne: stamane si va a Casciago per dirigere la locale under16 contro le coetanee di Gazzada. Oggi è giornata “test u16” con due designazioni nella categoria.

Sulla carta , così pensando frugando nel cassetto dei ricordi partendo da casa, una gara alquanto “decisa”; ma quel che si vede poi sul campo in particolare nella metacampo avversaria mi fa ricredere: trovo Orasport è un sestetto rigenerato ricordandomi della loro gara di qualche settimana fa. Sopratttutto il primo set le giocatrici di Gazzada sciorinano un bel gioco, anche aggressivo a tutto campo  non lesinando sui palloni alti e appena possibile su attacchi convincenti. Senonché, pur faticando fino all’ultimo, è Luvinate ad imporsi.
Di nuovo, bel gioco offerto fa ambo le squadre che giocano parecchio sulle palle alte, talvolta con giocate sottorete .. praticamente al limite !
Il primo infatti è il parziale più lungo anche a referto (26′) con Gazzada che riesce comunque a mettere in difficoltà; finisce 25-19.
Il secondo vede ambedue le squadre procedere a braccetto fino al giro di boa (8-9 nel secondo, e poi allungare le locali 15-917-11).
Si denotano diversi punti a segno su “palle morte” che colgono di sorpresa chi è in ricezione,.
Il terzo infine dopo un primo tentennamento delle locali, vede Luvinate prendere decisamente il largo 7-1); senza fare i conti però con la determinazione e coesione ritrovate del sestetto di Orasport che pur faticando (18.-10) lotta strenuamente per il tentativo di rientrare (25-17).

Anche qui, non posso fare a meno di complimentarmi con il dirigente della squadra di Gazzada per il vistoso miglioramento delle sue ragazze.

 

Nella fascia preserale ennesimo test under 16 al Centro Giovanile San Carlo tra la compagini di San Carlo e OSGB Induno Olona. Incontro questo quasi storico, tra due formazioni che”imperversano” nel panorama della pallavolo giovanile provinciale … un quasi derby … “derby storico2 direi !
E in effetti ambedue le squadre hanno lasciato la loro nomea nei tornei precedenti, lecito dunque attendersi una sfida ad alti livelli.
E in effetti, quella che segue è un partita molto avvincente e combattuta sino all’ultimo pallone, che forse non ha premiato “chi più ci ha messo” bensì la sagacia di chi voleva crederci !
Si parte con un buon gap per i locali (3-0) ma OSGB non abbassa di certo la testa 83-5): e si procede così con le due squadre a braccetto (4-12) sino alle ultime palle giocate quando i locali capitalizzano su di una proficua sostituzione (25-29).Il secondo vede gli ospiti soffrire un pò in partenza ma po riuscire a recuperare (9-11), trovando poi un buon break (+6; 10-17), mentre la squadra di casa colleziona errori su errori in particolare al servizio. Il divario rimane pressocché immutato (15-22) e a concludere 16-25.
Il rientro in campo vede San Crlo rientrare in auge (5-0) anche se Induno è capace con una buona reazione collettiva a tuttocampo delle giocatrici di OSGB (5-7). Segue per l’ennesima volta un testa-a-testa fra le due compagini fino quando per la squadra di casa va in battuta la giovanissima D’Elia (classe 2004) da cui parte la rimonta di casa . OSGB a questo punto rimane vittima degli stessi puerili errori commessi da San Carlo nella frazione precedente e così non riesce più a rientrare nonostante le speranze cadano solo sull’ultimo pallone giocato (25-22).
La squadra di Gaggini sente la vittoria vicina ma nulla è dato per scontato: OSGB rimane sempre aggrappata e sono forse due “ambigui”errori degli ospiti a favorire l’avanzata decisva di San Caro (25.2).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *