Le nuove professioni del web: facciamo chiarezza sui "titoli"

(sabato 23 settembre)

 

Come far asciugare lo smalto (16)

Che cos’è un web content editor? E che differenza c’è tra il social media manager e il community manager? E io che scrivo sul web, a quale categoria appartengo? Come mi posso definire per non sbagliare?

Chi lavora oggi sul web spesso fatica a riconoscersi in un unico e chiaro titolo professionale, vuoi perché tutto è relativamente nuovo, vuoi perché gli inglesismi e la varietà di scelte adottate da noi italiani in maniera spesso non univoca, ci mette parecchio in confusione. In questo articolo cercherò di dare un senso ai termini più usati che corrispondono a tutte le professioni on line che in qualche modo hanno a che fare con la scrittura.

businessman-working

Le competenze che accomunano, spesso, tutte queste figure sono molteplici ed è bene possederle tutte:

  • Saper scrivere in italiano e conoscere le regole della scrittura on line.
  • Conoscere i principali CMS.
  • Conoscere i più comuni programmi di grafica.
  • Conoscere le basi dell’HTML.
  • Conoscere e rimanere aggiornati sulle regole SEO.
  • Conoscere le regole base del web content marketing.
  • Conoscere gli strumenti di web analytics.
  • Conoscere la blogsfera.
  • Conoscere i principali social network.
  • Possedere capacità di rapidità esecutiva e precisione.
  • Saper valorizzare un prodotto attraverso le tecniche di persuasive copywriting.

Oggi, quasi tutte le aziende hanno compreso l’importanza di essere presenti on line e tutte sanno quanto sia importante essere presenti sui social e avere dei contenuti ben indicizzati e aggiornati. Contenuti che avranno regole diverse da quelle della scrittura su carta: è per questo che è necessario affidarsi ai nuovi esperti del web. Scopriamo chi sono.

Web writer (o web copywriter )

Crea contenuti per siti web. Può lavorare per conto di aziende, come dipendente o come freelance, il suo obiettivo è sempre quello di dare alle imprese la massima visibilità sul web. Aggiorna i contenuti web di un sito o di un blog aziendale (in chiave SEO), con il fine di ottenere buoni posizionamenti delle pagine web sui motori di ricerca.

Se vuoi diventare un web writer iscriviti a questo corso!

Web editor (o web content editor)

La differenza con il web writer è sottile, quasi nulla per alcuni. Su “Working on Web“, libro edito da Franco Angeli, è definito il redattore che per la carta stampata corrisponde al giornalista; sul web, invece, cerca e produce notizie per magazine o siti on line. Poiché un contenuto per il web è molto più che un semplice testo, sa anche come usare tutti gli elementi multimediali (immagini e video) che andranno sempre accompagnati al testo.

Web content manager

Praticamente corrisponde al caporedattore della carta stampata. Ha il compito di decidere i contenuti da inserire in rete, organizzarli e affidarli alla redazione, coordinando, dunque, i web editor sotto di sé.

Social Media Manager

Appartiene al settore del marketing di un’azienda e ha l’obiettivo di studiare, pianificare e controllare la presenza dell’azienda sui social media.

Community Manager 

È generalmente alle dipendenze del Social Media Manager o direttamente del marketing aziendale. Rappresenta la voce e il moderatore dell’azienda sui social media. Stimola e modera le discussioni per fidelizzare gli utenti (fan) e attrarne di nuovi. Ha spesso anche il compito di creare contenuti, analizzare i sentimenti e lanciare nuove discussioni. Tutto ciò in accordo con un piano editoriale stabilito prima e con la strategia e gli obiettivi decisi dal social media manager. Deve avere eccellenti doti organizzative, sensibilità, calma e sangue freddo (per rispondere con assertività alle eventuali critiche feroci) e attitudine al problem solving per gestire le situazioni che potrebbero sfociare in criticità.

Social media editor

A differenza del community manager (che spesso fa le veci anche di questa figura) si occupa esclusivamente di trovare i contenuti da condividere sui social (è un redattore): dalle immagini, ai testi, ai video.

i nuovi lavori del web

Digital pr

Gestisce le relazioni pubbliche sulla rete, programma azioni comunicative e mantiene le relazioni on line. Corrisponde all’addetto stampa tradizionale. È di supporto all’organizzazione di eventi.

Blogger

Scrive liberamente di ciò che lo appassiona senza obbligo di scadenze fisse e senza essere legato a rapporti lavorativi con una testata o un’azienda. A volte, però, può essere chiamato a collaborare per altri siti.

Se vuoi diventare un blogger professionista iscriviti a questo corso!

Adesso ti è tutto un po’ più chiaro? Tu ti ritrovi in più categorie?

(tratto da diventareblogger.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *