"Un" weekend di dicembre …

(lunedì 19 dicembre)

Dopo una pausa “imprevista” di due settimane torno sul taraflex per una partita di under 18: di fronte le padrone di casa di Orasport Gazzada contro la compagine di San Carlo Varese.
Squadra ospite chiamata a difendere il primo posto nel girone dal ritorno di Ss Bizzozzero la quale giusto pochi giorni aveva strappato tre punti preziosi nello scontro diretto. In un’ora di gioco San Carlo riesce ad imporsi agevolmente (25-16, 25-14, 17-17) chiudendo così la pratica con una partita d’anticipo rispetto al termine della fase invernale provinciale il discorso qualificazione, con le padrone di casa che non riescono mai ad impensierire seriamente la squadra di Muselli, ad eccezione di qualche veemenza e reazione della squadra di casa nel terzo parziale.
A dirla tutta però, conoscendo Lo spessore della squadra varesina e di alcune sue pedine, poteva verosimilmente trattarsi di una facile pratica per San Calo ma si denotano diversi errori sul campo particolarmente in battuta, peraltro rilevati da ambo le parti.
Aldilà delle differenti annate nei due sodalizi, verosimilmente il campo dà atto della diversità esistente fra le due squadre: da una parte la maggiore esperienza di San Carlo che probabilmente oggi si presenta al meglio dopo lo sgambetto di inizio settimana facendo girare bene la palla e dando atto di una buona prova, dall’altra le locali che, pur partendo bene, progressivamente si sfilacciano e si dimostrano imprecise sugli attacchi di San Carlo. Nel secondo set poi schianta le avversarie trovando una buona rotazione (da 6-6 a 9-19). Nel terzo infine come detto la squadra di Ferronato cerca di rimanere aggrappata a San Carlo si assiste ad un testa a testa che le ospiti riescono a risolvere solo nel finale con un buon gioco delle bande.

Domenica pomeriggio ad Induno Olona eccomi per una gara di under 13: di fronte la squadra locale di coach Chiaravalli opposta al sodalizio di San Carlo, attuale capolista indisturbata del girone VA05. Da notare peraltro che OSGB è sempre una squadra imprevedibile, capace di inaspettate rimonte, la quale nelle ultime uscite è andata in crescendo. Pertanto, ecco servita una partita “accesa” ( .. profetico !!).
Ranghi ridotti per le due squadre che si presentano in campo ambedue con sette giocatrici.
La partita: San Carlo detta legge e ritmi nei primi due set quasi ipnotizzando e annichilendo le locali (2-14 al primo set e 3-11 al secondo già alla conclusione della seconda rotazione) ma, come anticipato, le ragazze di casa non di perdono d’animo e verve e si ritrovano nei due set successivi, riaprendo così i giochi dopo due parziali molto avvincenti e concitati come si dice nel gergo (21-19 e 17-15).
Masala avverte l’onta che potrebbe profilarsi e richiama la squadra a tenersi unita ma a giocare con scioltezza in campo che difatti riesce ad amministrare il tiebreak (4-8 al cambio di campo, per il finale 11-17).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *