"Seconda" della stagione 2016-17

(lunedì 24 ottobre)
Trasferta (lunga …) per il secondo impegno stagionale: di fronte le u14 di Cavaria e la ‘B’ di Folgore Bosto; esordio stagionale per i due sodalizi.
La categoria è, a mio parere, insieme alla 16, quella che può nascondere il gioco più animato e pertanto massima deve essere la presenza del direttore di gara sul comportamento in campo e le azioni di gioco – badando però a non essere pressante -, con particolare riferimento a quanto può avvenire sottorete.

Il primo set s’inizia con una “lunga” fase di studio tra le compagini, anche se la squadra di casa pare più reattiva (119, 14-13, 15-14). Le ragazze ospiti accusano però il colpo si sfilacciano e lasciano cadere palle importanti comunque recuperabili (22-14). Se quindi ora Folgore è votata ad una maggiore compattezza, la strada per le padrone di casa è praticamente spianata per il finale 25-16.
Il secondo set, al servizio la squadra ospite, pare volgere a proprio favore (0-3) ma Cavaria capitalizza propizi aces e si riporta in parità (3-3). La stessa atleta che aveva cominciato a scavare un gap nel set precedente, si rivela nuovamente strategica, complice una brutta ricezione ospite (17-5). Solo sul finale di parziale Bosto tenta di reagire realizzando un important break di +8 (25-18).
A questo punto Bosto pare annichilita e “disorientata”. Ancora, al ritorno in campo la squadra di casa trova nella stessa pedina sopracitata la “chiave di volta” pure per il terzo set appannaggio delle locali che dunque segna il termine della gara con un secco 3-0.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *