32^ edizione della Camminata Cuvegliese … in salsa 2015 !!

(Domenica 1 maggio)
Vola CammCuvegliese 2016Oggi la carovana del Piede d’Oro faceva tappa a Cuveglio dove la proloco locale mandava in scena la classicissima ‘Camminata Cuvegliese’, appuntamento fra i più longevi giunto alla 32^ edizione e fascinose (non sono di parte !) del circuito di podismo del varesotto.
Purtroppo il meteo non ha fatto sicuramente ben sperare in questi giorni (compromettendo alcune “iniziative” di contorno, vedi ad esempio un adeguato servizio fotografico lungo il percorso): per tutta la settimana l’organizzazione è rimasta in bilico tenendo un occhio sulle previsioni per il weekend. Nonostante negli ultimissimi giorni un imprevisto sole avesse mantenuto qualche flebile speranza, l’imprevista pioggia di ieri sera che ha colpito anche la Valcuvia ha smorzato ogni esigua speranza !!
La giornata si è così aperta con una timida pioggerellina che si è poi fatta più persistente fino a poco prima della partenza, tornando poi a farsi più leggera ma comunque insistente rendendo il percorso a tratti insidioso.
Nonostante condizioni meteo avverse (pioggerellina che ha fatto da sfondo per tutta la mattinata e temperatura non proprio gradevole !!), Cuveglio 2016 1_allapartenza Cuveglio conferma la sua tradizione per una partecipazione numerosa (ed oggi il riscontro è importante viste le condizioni di gara !): tra afécionados del PSV e ‘giornalieri’ si è prossimi ai 400 gli iscritti sui tre percorsi in programma.
Oggi di servizio, mi concedo il lusso di assistere alla partenza prima di andarmi a posizionare nel posto assegnatomi. Così, poco dopo le 9 il via alle ostilità – oggi è proprio il caso di usare questo termine !! -. Assisto così al passaggio iniziale di tanti amici e volti conosciuti: da Matteo Gamberoni a Paola Ghiraldini, da Fabrizio Crisafio  a Gerardo Ciampi a Sergio Castagna all’amico Samuele – un pò attardato direi – e gli altri della PM, fino ad intravvedere una rappresentanza dei ragazzi dell’istituto Sacra Famiglia di Cocquio Trevisago. Cuveglio 2016 4
Percorso confermato in toto, per uno sviluppo complessivo di poco superiore ai 10,2 chilometri: mantenuto il temibile strappo a metà percorso (“il muro”), che nei primi metri di ascesa propone già delle pendenze importanti comunque, contrariamente alle aspettative di molti, percorribile senza grosse difficoltà. Unica variante apportata per evitare il passaggio dalla località S. Anna e quindi l’impervia e “a rotta” discesa dalla Via Santa l’organizzazione decide di optare per il transito sul tratto stradale sottostante per poi portare i podisti a risalire la mulattiera e .. di nuovo in quota.
Quindi via alla seconda parte del percorso con l’attraversamento della frazione di Vergobbio (anche qui, coscientemente evitato il “su e giù” per le vie interne – troppo pericoloso soprattutto nella ripida discesa, per riguadagnare poi la via che conduce nei pressi delle scuole.
Qui però si prosegue diritti per affrontare l’ultimo chilometro nell’abitato di Cuveglio, raggiungimento della chiesa di S. Antonio e poi via in discesa per le ultime centinaia di metri (una sorta di “carosello“) che conducono al punto da dove precedentemente si è partiti.
Posizionato proprio sul passaggio alle porte della seconda metà del percorso nella frazione di Vergobbio, dopo poco più di 30 minuti ecco arrivare i primi, che nonostante tutto procedono “stile lippa”: Matteo Borgnolo, Argoub Salah e leggermente più distanziato Giuseppe Bollini, i quali hanno accumulato un importante vantaggio sui diretti inseguitori: 2′ abbondanti. Saranno proprio loro tre i mattatori di giornata, con Bollini e Salah praticamente appaiati sino alla scalinata che conduce alla chiesa superiore di Cavona ! ..

Cuveglio 2016 2_passaggio a Cavona[6]    il resto lo fa poi il Bignès con la sua importante ascesa, mettendo a dura prova i quadricipiti degli astanti !! Concludendo infine la prova mantenendo un vantaggio di quasi un minuto e mezzo.

Gli ultimi chilometri di giornata sono probabilmente i più “tranquilli” – tanto da pensare che “i giochi sono fatti” !! .. – ; se questa opinione può vale perlopiù per lo più per le posizioni che contano, è però proprio su queste stradine che i podisti inseguitori possono ‘osare’, giocarsi le ultime carte e … raschiare il fondo (!!!); ad eccezione di un breve strappo di 300 metri che accompagna nel cuore del paese di Cuveglio, infatti gli ultimi due chilometri si presentano in falsopiano che a ridosso degli ultimi 1000 si fa più dolce.


Cuveglio 2016 3_arrivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *