Una giornata … da ‘Regionali’

(domenica 31 gennaio)

Qualche giorno di pausa .. ed eccoci alle gare della Don Bosco Cup 2016 – fase regionale.

La domenica sportiva inizia stamane con la designazione in coppia con l’amico Aldo Rinaldo per la partita di ritorno categoria under 16 fra CSI Luvinate e OSAF Lainate a Casciago.
Sbrigate le solite formalità del protocollo ufficiale, arriva il fischio d’inizio che invita le due squadre ad entrare in campo e a dar vita a questo “atto-di-ritorno”.
Il gioco da ambo le parti non è particolarmente falloso anzi alquanto lineare nelle dinamiche nonostante (e i parziali registrati ne sono testimonianza, tanto di cappello per la formazione di Lainate ma peccato per Luvinate così come la si conosce !). Emerge sin dall’inizio però la forbice dei pesi in campo (2-8), con la squadra di casa che non convince come gioco pr poter ribaltare la gara d’andata o “perlomeno giocarsela”: Luvinate rischia poco concedendo una gara facile alle avversarie, anzi la forbice dei set così come registrati a referto parlano chiaro: 15-25, 5-25, 15-25).

Nel pomeriggio va di scena la seconda parte del cartellone della domenica smettendo però i panni dell’arbitro .

A Cuveglio l’under 13 formato Fipav sfida nella gara di ritorno le coetanee dl Ponte Tresa. Partita “sentita” questa dal momento che è attesa come la cartina tornasole per la tenuta delle Piccole Pulci targate BV al giro di boa del loro girone; il campo dirà infatti che le avversarie sono desiderose di riscatto, trovandosi a metà classifica, e affamate di punti utili .

All’andata finì 3-0 per Blu Volley. All’ingresso in campo si presenta infatti un sodalizio avversario agguerrito e ben disposto in campo; le ragazze di coach
Manfredi faticano a “entrare in coppia”a trovare quella giusta alchimia ed equilibri di squadra sue proprie: così, il primo set scivola via blandamente per un inaspettato 11-25.
Nel secondo invece le padrone di casa ritrovano quel carattere che sin qui le ha contraddistinte (26-24).

I giochi non sono ancora chiusi e Ponte Tresa nuovamente fa la voce grossa giocando un buon set (16-25).
Le locali però non ci stanno e, mentre l’intensità di gioco e le dinamiche di gioco si affinano, pur non con la dovuta continuità, Blu Volley riesce a tenere lontano l’avversario: 25-14.
Si arriva così al tie-break , intenso e indecifrabile sino agli ultimi palloni nonostante un buon inizio di Ponte Tresa (8-2 al cambio campo). ma le Piccole Pulci non si danno affatto per vinte e riescono a strappare la vittoria finale: 15-12.

A seguire il ritorno del turno preliminare tra la nostra under 16 guidata da coach Testa e Don Bosco Arese, in cui le gialloblu sono chiamate a ribaltare il risultato sfavorevole di 1-3 di una settimana fa.
Sin da subito il gioco è molto intendo fra le due metà campo. Benché le avversarie impongano il loro ritmo e cerchino la fuga (0-2) , le due compagini procedono punto a punto, quasi a braccetto, per tutti i set della partita. Anzi, Blu Volley si pregia conquistato il servizio di tiri lunghi e forti e con importanti attacchi dalla 2^ linea che talvolta però tradiscono le aspettative di panchina e spettatori cercando di trovare sguarnita la difesa avversaria.
Peraltro, Arese mette sotto pressione le nostre soprattutto con dei buoni recuperi sottorete e di rimessa in gioco di palla dalla prima. A metà set (13-11) si avverte da ambo le parti salire la pressione, in contrapposizione alla richiesta concentrazione,  la paura di sbagliare: per entrambe  vengono fischiati alcuni falli di doppia. A questo punto, nuovamente con dei buoni ace delle sue giocatrici e da sbavature evidenti delle ospiti Blu Volley allunga fino al 17-11. Una breve break di Arese (17-13), e poi di nuovo la squadra di casa prende il largo (20-15).
Si registrano diversi errori in battuta, a testimoniare la la tensione palpitante fra le due compagini: e infatti uno di questi favorisce l’avanzata delle ospiti che raggiungono prima il pari 20-20 e poi, con una sorta di capovolgimento di fronte, si portano avanti di due punti (20-22). A questo punto, alla stregua del fattore campo, ambo le squadre giocano molto sulle palle alte, sia in difesa che sin attacco, ed è proprio da una di queste azioni che una palla ricevuta da Arese finisce sul soffitto della palestra, e Blu Volley torna a sperare ! … Si arriva al 22-23 quando le ragazze di coach Testa giocano ancora dei palloni pesanti dalla 2^ linea il che vale il 25-23 finale.
Il ritorno in campo perlomeno come atteggiamento delle due squadre è abbastanza similare al precedente: Don Bosco che tenta di andarsene (0-2), ma Blu Volley attenta a giocare ogni pallone utile e a cercare i punti scoperti nell’altra metà campo (4-2). Nuovamente, sciorina un buon gioco in battuta realizzando anche dei provvidenziali aces. Le ospiti non mollano e si riavvicinano (6-5 da 6-3), e ancora una distrazione delle nostre costa il 6-6. Le due squadre arrivano testa a testa all’8 pari quando alcune leggerezze di gestione della palla costano ad Arese l’8-10. Pur riuscendo a ricucire il break (12-11), le ospiti pagano subito dopo diversi errori in battuta (15-13). Il cambio palla conseguente fa aumentare la tensione nel sestetto di Testa che va in svantaggio (15-16), poi di nuovo a braccetto fino al 20-20. A questo punto , la squadra di casa si distingue per un buon lavoro di rimessa in gioco della palla (21-30), anche se discontinuo 821-22). La tensione in campo è palpabile ma di nuovo le locali mettono una mano sul set (24-22), senonché un errore a rete riapre le speranze per Arese che però poi si arrende sull’ennesimo attacco (25-23).
Si arriva al terzo set con le due squadre che procedono “al-passo della formica” appaiate fino al 7-7 quando le locali tentano di allungare (9-7, 1-8). Arese però reagisce (11-10). Successivamente però, la squadra ospite si sbilancia in avanti e le ragazze di Blu Volley “vedono” i buchi lasciati scoperti (15-13 e 18-16). A seguire, della serie “le palle che non vorresti msi vedere e non ti aspetti!!”, una delle tante nostre battute con la palla che impatta il nastro, svogliatamente ci rotea e coglie di sorpresa l’impreparata prima linea avversaria per il 19-16, parziale rassicurante galvanizzato poi da un importante ace. Alcune sbavature delle ragazze di casa in mezzo al campo accorciano però le distanze (20-18). Qui le ospiti hanno un attimo di orgoglio e tirano forte in particolare dai 3 metri per il 20-21. Ecco però intervenire ‘San soffitto‘ per il 21 pari. 1375818_780180985341511_1529674898_nSi arriva al 24-22 per le padrone di casa, quando l’ennesima palla in rete riapre i giochi a favore della squadra ospite la quale però a sua volta commette un errore in battuta. Finale 25-22.

Blu Volley esce vincente dalla gara di ritorno del I° turno regionale del tabellone U16 e a ribaltare il risultato dell’andata, qualificandosi così “con le proprie armi a disposizione” per i turno successivo.

Ultimo atto della giornata, non tralasciando però il primo impegno del minivolley formato Fipav nel concentramento di Marchirolo dove la nostra società si presenta con ben 9 squadrette (!!!), alle 19 a Gemonio la Prima Squadra se la deve vedere con l’Omnia Caravate nella prima gara di ritorno del campionato di 2^ Divisione di cui il nostro corrispondente riporta una partenza sottotono di Alfa Volley che va sotto di due set, e quindi fortunatamente una ritrovata determinazione e coesione con cui riescono a ribaltare le sorti (3-2). In termini di classifica però è da registrare il sorpasso di ‘La Sportiva’ di Gavirate che nel suo impegno riesce a portare a casa i tre punti per il secondo posto momentaneo.

(articolo scritto domenica 31 gennaio, ma per ragioni tecniche postato il giorno seguente)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *