Su e giù per Mornago

(venerdì 1 maggio)

Appuntamento infrasettimanale del Piede d’Oro che fa tappa a Mornago per la ‘Morgana Running Race’, apprezzato appuntamento del circuito varesino.
Giornata uggiosa oggi, dopo la piovuta quasi improvvisa di ieri sera !! Ne consegue quindi apprensione e dubbi per lo svolgimento della gara. In effetti, la giornata si presenta da subito abbastanza nuvolosa e già ala partenza da casa cade un leggera pioggerella. Per fortuna, non fa particolarmente freddo !
Giunto come sempre con largo anticipo al ritrovo, con precisione quasi svizzera parcheggio simultaneo con l’amico Gianluigi Vanetti. Quindi nell’area antistante al campo da calcio ecco gli habitué del Piede d’Oro arrivare alla spicciolata: Michele Immobile, Ruggiero Armida, Gianfranco Di Sario e Carlo Mazzini, Antonio Spoti e AdelePina, Giovanni La Grutta oggi orfano dei suoi compagni della PM impegnati altrove, Giuseppe Ramundo arrivare con l’Emanuela Polinelli …, poco più in là Alberto Marzoni.
Percorso di poco inferiore ai 10 chilometri oggi, molti saliscendi in particolare nella prima parte. Solita partenza dall’area retrostante le tribune del campo, quindi si compie un aemicerchio che da subito apre ad un percorso nervoso immettendo nei boschi limitrofi, caratterizzato da brevi strappetti e nei primi km. da continue curve e controcurve attraverso i sentieri e i pratoni limitrofi, tanto da farmi pensare quasi esterefatto e incredulo che i primi km percorsi non finiscano più !

Anche se la partecipazione non è male, anzi degna di un appuntamento domenicale, si rileva qualche assenza “di spicco” parlo perlomeno di facce conosciute del circo, chi magari ha approfittato del ponte del 1° maggio chi ha glissato l’appuntamento del Piede d’Oro preferendo altre manifestazioni come ‘Lo Scarpone’ di Luvinate o il ‘Bradipo Zoppo’ a Bolladello di Cairate.

CAM00372 CAM00374 CAM00376 CAM00377
Sentieri boschivi che spesso si rivelano come camminamenti decisamente stretti della serie “stiamo in fila indiana“, viceversa “aprendosi” raramente; verso il quinto-sesto km invece il profilo si addolcisce anzi lasciando spazio per un buon km a una progressiva (e quasi interminabile !) discesa …. poi un lungo passaggio sui pratoni che ci immette nell’ultimo chilometro di giornata quando attraversiamo un vivaio fra due ali di piante che ci sembra ci scortino sulle poche centinaia di metri finali.
Per quel che mi riguarda … sfortunato ! Sfortunato perché ancora una volta c’è qualcosa che mi costringe a rivedere i piani di giornata”: continuano infatti le buone sensazioni tutto sommato ma, vuoi anche per l’andamento comunque impegnativo del percorso, un imprevisto ma prevedibile appannamento degli occhiali che mi costringe a fare doppiamente attenzione ad un fondo spesso non scorrevole caratterizzato in buona parte da sassi e radici, mi inducono (!!) a rallentare ahimé !! e mettiamoci anche i primi segnali soliti. Ma comunque, complimenti all’organizzazione che ha saputo proporre un percorso gradevole ma anche accattivante, e nel prosieguo della mattinata anche nelle successive premiazioni.

Appuntamento ora a Cuveglio per la 31^ edizione della ‘Camminata Cuvegliese’ dove farò gli onori di casa, sperando – ma avrò poca fortuna – in un buon meteo ma soprattutto che quanti parteciperanno possano trascorrere un buona corsa in compagnia !!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *