Per l’ultima neanche i santi sono clementi ! …

(Sabato 27 luglio)
Il Piede d’Oro saluta tutti per le ferie agostane con la classica ‘Camminata di S. Anna’ di Besozzo, a corredo della festa patronale dedicata alla santa che proprio in Besozzo ha una chieda a lei dedicata, tradizionale e unica gara serale inserita nel calendario del circuito.
Alla stregua del tempo di questi ultimi giorni, la serata si profila decisamente calda (.. 30° ??), e l’umidità – anche se non eccessiva – fa la sua parte !! Tra gli altri ritrovo Giuseppe Ramundo con il quale mi soffermo a parlare e a scherzare sull’approccio alla gara (.. lui non sarà poi di parola, eehhh ! … !) e via via tanti altri amici del circuito.
La partenza delle 20.30 viene posticipata per motivi di sicurezza causa la presenza dell’elisoccorso. Percorso ridisegnato rispetto agli anni precedenti, con la deviazione, dopo poche centinaia di metri dalla partenza, verso la stazione delle FS, anziché il breve attraversamento di un corso pavimentato e caratteristico, per poi riprendere la via principale del paese, e quindi via verso l’impegnativa frazione di Bogno con i suoi saliscendi; così, se evocando ‘S. Anna’ si può pensare a una sorta di cittadina – come può sembrare subito osservando le strade attigue che ci circondano all’arrivo al ritrovo – ebbene si sbaglia di groosssooo, dal momento che il profilo altimetrico è decisamente variegato e piuttosto muscolare, andando ad attraversare pure i rioni e le campagne circostanti !!
Altra chicca di questa corsa è la riproposizione, almeno in parte, di un tratto del lungo rettilineo di Cardana ( che non finisce mai mai !! ..) e poi, non prima di ‘aver avuto possibilità’ di rifiatare su un lungo tratto in linea la progressiva discesa nuovamente verso il centro di Besozzo, prima di deviare verso la parrocchiale e gli ultimi trecento metri della sfacchinata di questa calda serata di fine luglio.
Non posso lamentami della prestazione, per quelle che sono le mie potenzialità del momento (…): partito tranquillo ho forse ‘tirato i remi in barca’ troppo presto, non azzardando forse su alcuni tratti ‘alla mano’; basti pensare che sono riuscito a fare di slancio una ripida salita che ci riportava sulla strada principale del paese .. per poi ‘staccare’ .. come al solito !! ma sinceramente giunto a metà gara ho sofferto parecchio le condizioni – come un pò tutti !!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *