Ciclabile … direzione Ferrera

(Mercoledì 17 luglio)
E’ da un mesetto a questa parte che, causa il caldo anzitutto, l’umidità imperversante da queste parti e … la voglia di vacanze (??) le mie uscite d’allenamento ‘by foot’ sono resettate al 50%.
Stasera, imponendomi di riuscire a mantenere un minimo di continuità per il running fra i vari impegni ‘stagionali’, ero intenzionato, approfittando del non-sole di oggi, ad andare a fare un giro sulla ciclabile – altrimenti ‘improponibile – di sicuro ma non tanto sul punto da dove prenderla: poco prima di partire, la decisione è presa si va a Rancio Valcuvia.
Nel contempo, ero però stuzzicato dal “fare” qualcosa di inusuale. Ecco allora, percorso il primo chilometro a ridosso della fattoria e della provinciale attigue, opto per deviare verso la bretella che risale fino a Ferrera, percorso fatto quest’inverno insieme gli amici Angelo e Giovanni.
Percorso piacevole quello che risale al paese, che dapprima si snoda in larghi e ombreggiati viali per poi risalire piano piano sempre tramite una strada agevole a ridosso della montagna, lambendo quella che dovrebbe essere la zona delle famose cascate di Ferrera (la volta precedente non me ne ero affatto accorto, anche forse per il periodo) per arrivare infine, dopo un’ennesimo tornante in risalita, a ridosso della parrocchiale.
Fatta la parte più impegnativa ma anche più bella, invece di tornare indietro da dove arrivato decido di ridiscendere dalla strada e riprendere poi a valle la via della ciclabile.
Posso dire: ‘Oggi mi sono sciroppato un 11 km !!?  🙂

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *