La partita (qquasssiiiii) perfetta

(giovedì 16 maggio)

 

Perché scrivere un articolo come quello che leggerete nelle prossime righe, una cronaca su una delle tante (..?) partite che si arbitrano ?  Probabilmente la risposta sta nel voler mettere nero su bianco le mie sensazioni a suggello di questo periodo di ‘positività’.

Si trattava di una partita di categoria medio- alta (libera femminile) del nostro campionato PGS, categoria non molto ‘frequentata’ da me  come direzione, e guarda caso proprio del girone in cui milita la nostra compagine; non bastasse,  si profilava pure essere una partita ‘dentro o fuori’ – almeno pensavo –  nel senso che chi aveva la meglio poteva ambire alla seconda piazza  quindi si profilava ancora più ‘sentita’ (.. non sono ancora andato a vedere la situazione effettiva  del girone !!), ma la logica che guidava il passaggio alle finali provinciali prevedeva che dal raggruppamento VA15 passasse solamente la prima (cioè BLU VOLLEY, ma la pratica era già chiusa !!!) – della cosa me ne sono accorto  solamente alla chiusura dei giochi.

La gara in questione sapevo dagli ultimi aggiornamenti pervenutimi che fosse già coperta da un mio collega arbitro per cui quando in mattinata una ragazza della squadra locale di Luino mi chiedeva se fossi disponibile a dirigerla non mi sono ‘scomposto’ più di tanto: ma sentito il nostro designatore provinciale ribaltava esattamente la mia supposizione .. quindi ore 19.45 via in macchina destinazione palestra di Giò Sprint / Luino Volley.

L’approccio è stato normale: pur non vedendomi spesso, alcune delle ragazze le conoscevo già; appena arrivata in palestra, colei che mi aveva precedentemente contattato per la disponibilità mi si è presentata subito, insieme ad altre coetanee, mi ha ringraziato per la disponibilità data …

La partita di per sé è filata via liscia: nonostante alcuni errori commessi, poche volte sono dovuto intervenire per interrompere il gioco evidenziando un fallo commesso. Ho avuto un momento in cui altrove andavo dicendo che ‘.. l’arbitro deve sviluppare … una adeguata osservazione della dinamica del gioco …’, e questa partita ne è stato un chiaro esempio – e infatti ! … Devo rilevare invece che più di una volta le panchine mi hanno dato ‘filo da torcere’ ma io diligentemente (!!?) ho cercato di tenermi buoni gli uni e gli altri (conoscendo i ‘miei limiti’ ?). In particolare c’è stato un frangente in cui ho rilevato un fallo ‘di fino’ di ‘giocatori non in campo’ verso cui forse avrei potuto soprassedere si fosse trattato di una categoria inferiore ma trattandosi di una libera … le regole di gioco si devono conoscere !! ebbene, lo stesso è stato riconosciuto dalle stesse giocatrici !

Beh, posso dire di essere tornato a casa soddisfatto dello straordinario fatto !!  J  J

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *