Il Piede d’Oro sbarca a Fagnano Olona

Oggi il Piede d’Oro fa tappa a Fagnano Olona, per la 3^ edizione di una gara forse inedita per il circuito (è infatti da soli tre anni che rientra nel PO) ma che probabilmente è una delle più belle dell’intera stagione, pur presentando un percorso di poco inferiore ai 10 km. senza grosse difficoltà se non un paio di ascese che (in particolare la secnda) mettono a dura prova la tenacia dei podisti).
Così, in compagnia degli amici Gianni e Francesca della 7 Laghi Runners di buon’ora partiamo da Cuveglio per essere in orario al ritrovo.
Subito ci si può accorgere della perfetta organizzazione esibita dai Runners Olona.
Partenza leggermente ritardata per il doveroso arrivo dell’ambulanza, quindi verso le 8.45 la partenza: dopo un primo tratto (viale largo !!) piano ci si immerge per i tornanti in ascesa che accompagnanlo la carovana ad affrntare per alcuni chilometri la ciclabile della Valle Olona (incluso un passaggio all”umbrìa’) per poi passare nel parco adiacente di Valle Olona lungo stretti sentieri che (!!) si allargano solamente per accogliere alle due ascese di giornata dove la prima è costituita semplicemente da una breve scalinata di guado di un torrente, dove per poco finisco per capitombolare !!) e la seconda , dolce ma più lunga, che accompagna gli astanti all’uscita dal parco, per poi tuffarsi negli ultimi due km che riportano alla partenza.
All’arrivo ricco ristoro con tanto di fette d’anguria, ghiaccioli e (udite udite) birra per tutti !! ottimissima idea questa visto il periodo: con la calura di questi tempi una bella birra post-gara (come da almanacco) è un pò la ‘ciliegina sulla torta’ per chiunque !! e poi comunque niente lasciato al caso dall’organizzazione !
Unica pecca di giornata un piccolo problema tecnico: i miei BEJ occhiali nuovi che, non stretti abbastanza, mi hanno impedito di sfrecciare lungo viali & sentieri (AHAHAH !!), tanto che incrociata Martina nei primi km decido di affidarglieli per recuperarli all’arrivo.

Il Piede d’Oro fa tappa a Bardello

‘Oggi la gara non era con se stessi ma contro il caldo ..’ ! Questo potrebbe essere un motto della gara odierna del Piede d’Oro, svoltasi a Bardello. Tutti quanti si proveniva da un’ultima settimana in cui caldo e umidità hanno fatto da padrone !! Peraltro, la prima mattinata faceva pensare a un clima più refrigerato accompagnato da una leggera brezza: questa, almeno, la mia sensazione appena partito da casa.
Arrivato al ritrovo ci si deve ricredere, e quindi tutti rassegnati ci apprestiamo alla prima partenza anticipata alle 8.30 del mese di luglio. Da un paio i anni a questa parte Bardello propone un percorso decisamente impegnativo, che se nei primi due chilometri si snoda su asfalto per passare in parte sulla ciclabile lacuale, nei successivi porta gli atleti lungo le campagne e i boschi locali (con passaggi di nuovo su asfalto) che propone saliscendi impegnativi (!!).
Gara dai due volti la mia. se i primi li corro come si deve (con medie fra i 4’50” e i 5’10″” o giù di lì), è nei successivi chilometri che “non riesco a trovare continuità” alla mia azione, complice sicuramente il caldo che rapidamente si fa sentire favorito anche dai lunghi tratti scoperti del percorso. E’ soo poco prima del cartello dei -2 km che ritrovo la spinta ideale, favorito da una parte finale in progressiva discesa, fino a non dover rifiatare proprio nel tratto finale che riporta al campo sportivo.
Bello poi, e oggi ce n’era davvero il bisogno, poter ritrovare lungo il percorso tanti amici “pronti” a dividere con te la passione, i momenti di ‘sconforto’ o semplicemente la fatica della corsa, prima durante e dopo la gara e, fra tutti, oggi ho ritrovato con piacere il Giuseppe Peppo Ramundo, emblematico ed ecclettico personaggio della carovana con cui ‘ho stretto amicizia’ in particolare non molto tempo fa.

27^ ‘Quatar pass par Arcisà’

Anche quest’anno il Piede d’Oro arriva a far tappa ad Arcisate per la classica ‘Quatar pass par Arcisàa’, a mio giudizio una delle gare più belle (e forse suggestive) del circuito amatoriale del Varesotto !
La gara si svolge, con ritrovo e arrivo preso l’affascinante Parco della Lagozza del paese, attraverso le campagne e i boschi del paese per un percorso di poco inferiore ai 10 chilometri abituali.
Come di consueto arrivo sul posto con largo anticipo, saluto alcuni amici itineranti e scambio qualche parola, quindi mi accingo a cambiarmi. Al consueto orario la partenza; stavolta, mi posiziono nel gruppetto davanti per cercare di partire bene. Infatti, i primi km, relativamente tranquilli tranne il terzo, che proponendo un andamento altimetrico di leggera ma progressiva ascesa si presenta come un assaggio di quello che arriverà dopo, li corro decisamente bene (parto poco sotto 5′ e riesco a gestirmi nei successivi sui 5’10”-5’20”) !! Dal quarto chilometro arrivano le prime difficoltà di giornata con una salita sempre più impegnativa che raggiungerà il suo culmine fra il quinto e il sesto. Sin dai primi metri corro in compagnia di una ragazza della carovana (non so il nome !) con cui ci si incontrerà ancora successivamente mentre nella parte centrale trovo modo di scambiare qualche battuta corricchiando con un podista ‘di giornata’. Ecco che in un primo ritorno sull’asfalto noto e addito il caro Peppo Ramundo che oggi fa servizio (effettivamente, non avevo notato il suo vocione alla partenza – ed ecco perché !), pronto comunque ad ‘apostrofarmi’ !! .. E’ qui che incontro alcuni miei compagni di squadra i quali accompagnano alcuni ragazzi della locale associazione di Arcisate (alcuni protagonisti di una simpatica pedalata in notturna) i quali non si esimono (e mi diranno poi un pò per tutti) in un tifo ‘da stadio’ !! Nonostante, a riprova delle energie richieste dal tracciato (e che ora latitano un pò !), nel tratto centrale sia ‘costretto’a tirare i remi in barca, dall’ultima uscita dai boschi fin alla fine cerco di ‘raschiare il fondo’ … allegramente … riuscendo a recuperare qualche posizione e, rispolverando una mia vecchia abitudine, a tirare x il volatone gli ultimi due-trecento metri. Soddisfazione per la gara di oggi, altra conferma del mio stato … buono !
Chicca, la fotografia nel corso delle premiazioni con il gruppo degli ‘Acquilotti! … IIIAAAAOOUUUU !…
A seguire, dopo le premiazioni della gara mi fermo con altri del gruppo a mangiare, come tradizione, alla festa annessa … bel mangiare e bella compagnia, quindi nel primo pomeriggio il rientro in Valcuvia !

Appunti dal torneo ‘Su Le Mani’ 2012

Si spengono i riflettori sull’edizione 2012 del torneo ‘Sulemani’ che la locale associazione sportiva PGS Blu Volley organizza all’inizio del periodo estivo, giunta come proposta al sesto anno.
La manifestazione di pallavolo giovanile, insieme al neonato ‘Torneo della Befana’ di inizio anno, vede la partecipazione di un importante numero di società provenienti prevalentemente da varie zone di Lombardia e Piemonte arrivando talvolta fino alla vicina Svizzera ! Squadre giovanili anche blasonate e di una certa caratura, a testimoniare l’importanza e l’attrattiva che questo appuntamento estivo sta assumendo di anno in anno. E’ proprio per la partecipazione numerosa, insieme ad un allargamento a diverse categorie d’età, che da un paio d’anni sono coinvolte le palestre di Cuveglio, la quale comunque rimane la”base” della manifestazione, Cuvio , Casalzuigno e Gemonio, ognuna destinata ad ospitare una singola categoria al fine di alleggerire gli spostamenti alle squadre stesse. Una due giorni dunque intensa e impegnativa per la (rodata) macchina organizzativa della società gialloblu tra chi ‘sta’ sul campo e chi si preoccupa dei servizi accessori sono tutti attenti a non peccare nei vari risvolti.
Bello poi vedere la passione, la grinta e la tenacia di ogni singola ragazzina sottorete (il sottoscritto quest’anno può esserne veramente testimone !)
L’epilogo prevede poi, al termine delle finali di categoria “come da tradizione” riconoscimenti e premiazioni per tutte le partecipanti, nonché opportuni premi speciali singoli o di gruppo; inoltre, e questo aspetto è “qualificante” di per sé, si va a premiare il miglior giocatore del torneo per ogni categoria secondo le segnalazioni raccolte partita dopo partita da allenatori ed arbitri. Inoltre, quest’anno il comitato organizzatore insieme ad uno dei ‘major-sponsor’ ha istituito un premio particolare per la società che riesce a vincere, a prescindere dalla categoria, tre edizioni del ‘SULEMANI’.
Ecco allora con un giustificabile (e prevedibile) attesa l’atto ultimo svolgersi alla palestra di Cuveglio: alla presenza del sindaco di Cuveglio, dell’assessore allo sport , del rappresentante della provincia di Varese con Teresa speaker sfilare le varie squadre intervenute: le due formazioni di casa ‘A’ (terza classificata al termine di una accesa e da cardiopalma finalina) e ‘B’, Solaro e Lugano, San Carlo (2^) e Rosaltiora (prima classificata) nella categoria u13, Lugano, Blu Volley, Triuggio, Mortara, Senago, Pro Patria e Quasars per la categoria under 14. Blu Volley, Rosaltiora, Solaro, Luino Volley (3^), Senago (2^) e Lugano (prima di categoria); e ancora, Blu Volley (terza), Aurora (seconda) e Solaro (prima) nella categoria Open).
L’appuntamento allora è rinnovato sicuramente al prossimo anno per una nuova edizione del torneo … chissà magari con ulteriori novità ! …

Blu Volley al Torneo Nazionale di Induno Olona

Partecipazione di Blu Volley con le ragazze di under 18 al prestigioso torneo ‘delle nazioni’ della società Quasars di Induno Olona. Il torneo vede la partecipazione su invito di società “di spessore” del varesotto e delle province vicine (quasi costante è l’invio di una squadra della Valtellina).

Le partite iniziano nel primo pomeriggio del sabato: presenti oltre alla società di casa e ai colori gialloblu, le squadre di Luino, Castellanza, Angera, Legnano, Castiglione Olona e Sondrio suddivise in due gironi eliminatori.
La manifestazione si svolge nella perfetta cornice della palestra comunale di Induno Olona che si veste a festa per tutto il periodo estivo con una fornita tensostruttura e stand gastronomico annesso negli spazi attigui e con i campi di beach volley.
Le eliminatorie terminano nella mattinata di domenica; al pomeriggio invece il cartellone prevede le finali, per il 3° posto prima, per il 1° poi.
Le ragazze di Pozzi esordiscono contro la formazione di casa la quale sin da subito s’impone d’autorità facendo denotare la sua fame. Il secondo round è contro Castellanza che regola sulla distanza 2 a 1. Ultimo impegno di giornata contro Castiglione Olona con cui s’impone 2 set a o.

Blu Volley acquisisce l’accesso alla finalina per il posto di consolazione che si disputa nel primo pomeriggio di domenica contro Angera a cui cede 2 set a 1cdopo aver dimostrato comunque di poter reggere le avversarie, svantaggiata forse però dai pochi cambi a disposizione.
La finalissima, giocata diversamente dalle precedenti sui cinque set, vede di fronte i padroni di casa contro la formazione di Sondrio la quale impatta in un secco e brusco 3-0, a dimostrazione della determinazione e la grinta di Quasars.
L’epilogo della due-giorni vede premiazioni per tutte le squadre nonché i premi speciali tutto con la partecipazione di una figura di spicco nella pallavolo giovanile: Elena Perinelli, giocatrice che milita nel campionato di A1 nelle fila di Villa Cortese !

Arrivederci dalla Terza Divisione

La formazione di 3^ divisione chiude il suo campionato collezionando un’altra prova convincente in cui trova la vittoria contro il CSI Luvinate, compagine oramai detentrice della terza piazza del girone, benché si presenti all’appuntamento con una formazione rimaneggiata causa alcuni infortuni delle titolari. Nei tre set giocati la formazione di casa ha ben figurato e, seppur Luvinate non abbia mai demorso, le giocatrici non hanno dato segno di soffrire chi avevano davanti conducendo sempre i giochi; la partita ha visto diversi momenti intensi, a significare come Luvinate non era affatto disposta a concedere una partita facile ma è proprio in questi sprazzi in particolare che è venuta fuori la determinazione e la tenacia delle locali, a testimoniare anche il buon lavoro svolto nella stagione che vale tutto il quarto posto finale raggiunto (.. se può bastare !).
Una stagione senz’altro positiva ed anzi in libera ascesa quella di questo gruppo di ragazze allenate da coach Pozzi, che sin dalle prime battute di campionato ha dato dimostrazione della maturità raggiunta e della crescita del gruppo, rafforzato poi da nuova linfa. E allora, ‘chi ben semina ….’
Volge al termine anche il torneo di seconda categoria, che tra lunedì e giovedì vivrà gli ultimi due atti stagionali. Anche qui, le nostre ragazze lottano per conquistare la quarta piazza.
Nel pomeriggio di domenica a Casale partite per l’under 13 ‘C’ e ‘A’ rispettivamente contro il lanciatissimo San Carlo e OST Dairago, che hanno visto prevalere proprio le formazioni ospiti in ambedue i casi.

L’under 16 Blu Volley è quarta ai regionali !

Come accennato altrove, l’avventura delle giocatrici dell’under 16 targata 2011-12 ha avuto il suo epilogo domenica 1 aprile quando la squadra è scesa in campo nelle finali regionali di categoria che si sono svolte a Cornaredo (MI).
Protagoniste dunque di una eccezionale stagione vissuta fino all’ultimo atto, cominciata con il consueto girone provinciale concluso alle spalle delle coetanee di Luino e continuata con l’accesso al tabellone regionale che le ha viste superare in successione le formazioni milanesi della Pallavolo Vedanese, Marcallo arrendendosi solo a Quinto Volley dopo partite spesso da cardiopalma in cui hanno dato grande spettacolo di gioco (e in cui ancora una volta si è vista l’importanza del gruppo), sono approdate alla finalina per il terzo gradino con la temibile formazione di Aspes Milano. Purtroppo, il risultato sul campo ha negato l’ultima soddisfazione anche per allenatori e dirigenti al seguito (risultato di 0-2) ma non alle ragazze di essere state protagoniste di una stagione in ascesa.
Va anche sottolineato che la squadra ha poi fatto registrare il miglior risultato di sempre per la nostra società e dunque è un po’ come una ‘pietra miliare’ che rimarrà nell’archivio e nei ricordi di chi l’ha vissuto in prima persona.
GRANDI RAGA E SLMPIBV !!

Under 14 ai quarti dei regionali: SLMPIBV !!!


A seguito del completamento del secondo turno regionale della categoria `under14` con l`inserimento di tutti i risultati, il sodalizio di Blu Volley viene riammessa alla fase finale come `prima miglio ripescata`. In virtù degli abbinamenti stabiliti, incontrerà la formazione dell`Aspes Milano.
E` questo il miglio risultato di sempre della nostra società da quando si è cominciata l`avventura PGS.
Se l`andata è prevista per la mattinata di domenica prossima a Milano, vi attendiamo numerosi e … calorosi per il ritorno a Cuveglio di domenica 6 marzo !

Blu Volley GO! nei regionali, u13 all’esordio

Prosegue l’avventura di Blu Volley sui tabelloni della Don Bosco Cup 2012: l’epilogo delle partite di ritorno delle due formazioni impegnate nella fase regionale, under 16 e under 18, ha proiettato la società gialloblu a segnare un nuovo primato con l’accesso ai quarti di finale nei rispettivi tabelloni.
Sabato le ragazze dell’u18 erano impegnate in quei di Cesate per difendere il 3-1 di una settimana fa: perso il primo set (21-25), Blu Volley riesce a gestire agevolmente i successivi due (25-12, 25-13) ma poi le locali riescono a rimettere in discussione il risultato finale (23-25) costringendo il sodalizio gialloblu al tie-break (6-15). Nel pomeriggio di domenica invece l’u16 guidata da Manfredi ha agevolmente archiviato la pratica Busto Garolfo con un facile 3-0.

Sul lato del campionato primaverile PGS invece domenica amara per i colori gialloblu: esordio incolore per le due under 13 dirette da Manfredi rispettivamente contro Asso di Solbiate Arno e OMA di Gallarate. Nella terza partita in programma l’under16 con Pozzi e Covella in panchina ospita l’OST Dairago; dopo un avvio promettente e aver condotto i primi due set, subisce il ritorno degli ospiti per il finale 2-3.
Domenica mattina la squadra di III^ divisione era invece impegnata a Gavirate contro la compagine di casa: pur trovando una squadra cresciuta nel gioco rispetto alla gara d’andata,la squadra di capitan Marletta torna a casa con un tondo 3-0.

Under 16 e Under 18 ai quarti della Don Bosco Cup

Appresi gli avversari di turno, negli ultimi giorni sono state definite le date per le partite valevoli per i quarti di finale delle formazioni impegnate nella Don Bosco Cup 2012.
Ecco le date: l’under 16 giocherà la gara di andata contro la squadra milanese della Pallavolo Marcallo sabato 3 marzo in trasferta mentre il ritorno è per sabato 10 marzo alle ore 19.00 alla palestra di Casalzuigno; l’under 18 invece giocherà contro la formazione valtellinese dei Like Five Villa Tirano lunedì 5 marzo alle ore 19.00 sempre a Casale mentre il ritorno sarà a Tirano domenica 11 marzo alle ore 18.00.