Destinazione Varese Bosto … e trovi OSGB

(giovedì 1 marzo)

Bella partita di under 16 stasera fra le compagini di OSGB Induno Olona e Folgore Bosto Varese, a campi invertiti. Due squadre che, nonostante il campionato primaverile appena iniziato, non vogliono vere un ruolo di second’ordine nel girone VA08.
Ambedue le formazioni impeccabili nei 10 minuti di riscaldamento ufficiale, ‘senza esclusione di colpi e .. bordate’, a testimonianza che ambedue “sentono” il match.
Capire però “da che parte la palla sia più pesante” non è facile, neppure quando la squadra di Induno si ritrova seppur meritatamente in vantaggio di due set.
Dopo una prima fase di studio (3-2, 5-65) è tutto un testa-a-testa con OSGB che a più riprese tenta di allungare il passo (7-5, 9-9, 16-13) con Bonapersona prima e Turriziani poi che capitalizzano un buon turno in battuta mettendo a terra millimetricamente la palla (25-20).
Con il ritorno in campo la squadra ‘di casa’ annichilisce Folgore le cui giocatrici paiono ipnotizzate sul loro servizio (importante cappotto) che traccia l’andamento del parziale portato comunque in porto agevolmente da OSGB.
Parafrasando un famoso adagio (“Non dire gatto se non ce l’hai nel sacco !’), le locali reagiscono alla ripartenza avversaria (3-8 da 3-0) se non accusarne poi il ritorno(9-8). Subito in doppia cifra, le due squadre aumentano visibilmente l’intensità di gioco e dei loro scambi basati molto su palle alte per cogliere di sorpresa l’avversario ma quella che si vede è una Folgore ritrovta e che non vuole concedere nulla di più (finale 26-28) !
Col quarto set OSGB fa leva una volta di più su alcune pedine (il capitano Calderara (break di 5 punti) e su una redditizia diagonale lunga (Bernasconi al servizio +5). Folgore è però sempre là, insegue pronta a sferrare la zampata determinante (15-11, 19-16). L’epilogo del set registra errori in battuta da ambo le parti e, con un break importante, OSGB spuntarla infine su un errore fatale di Bosto proprio in battuta (25-19).
.. Poteva essere la partita perfetta, detto sottovoce, per come è stata condotta,, almeno nei primi due parziali, non fosse per qualche sbavatura di troppo negli ultimi set (visti solo dall’allenatore di Bosto e dal sottoscritto), ma che non hanno inficiato sul rendimento né dell’una né dell’altra squadra. Ambedue dal mio punto di vista non sono state condizionate dalla direzione arbitrale, a parte un “esplicito” – vistoso per chi se ne intende -errore di valutazione.
L’unico meaculpa è di perdermi talvolta nelle azioni sottorete, non riuscendo a fissare l’attenzione su questi momenti topici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *