I lato oscuro di WordPress ovvero perché i preventivi per la realizzazione di un sito web possono essere molto diversi tra loro

(lunedì 3 ottobre)

Perché quando si richiede un preventivo per la realizzazione di un sito web a differenti fornitori (web agency o professionisti), i costi possono variare considerevolmente nonostante il CMS utilizzato per lo sviluppo sia lo stesso?

Mi sto riferendo a WordPress, ma il paragone rimane invariato anche per altri CMS Open Source presenti sul mercato come Drupal, Joomla, Magento, etc. Il discorso non vale per i siti web realizzati con CMS proprietari (la scelta di utilizzare un CMS open source o proprietario la spiegherò in un altro post nei prossimi giorni).

Ipotizzando la realizzazione di un sito web “standard” per presentare l’azienda, le tipologie di prodotti o servizi proposti, le news e delle informazioni di contatto, il lavoro può essere semplificato in tre passaggi:

  1. Installazione del CMS
  2. Installazione del template WordPress
  3. Personalizzazione e inserimento dei contenuti

Esistono anche altre fasi, non meno importanti, come l’analisi dei requisiti, la progettazione, la ricerca/installazione o realizzazione di plugin aggiuntivi ma, come dicevo, sto semplificando il tutto per approfondire solo l’argomento cardine.

Facendo riferimento ai nostri preventivi il 1° ed il 3° punto sono comuni a tutti, mentre quello che influisce notevolmente sulla variabilità dei costi di sviluppo è sicuramente il secondo punto, cioè l’installazione del template, questo perché può essere realizzato ex novo o acquistato.

Cosa significa acquistare un template?

Per template si intende il componente che definisce l’aspetto grafico del sito (HTML/CSS) e tutte le sue funzionalità (PHP e Javascript).

I CMS open source hanno il grande vantaggio di avere una comunità di utilizzatori, sviluppatori e designer molto vasta e attiva, per questo si riescono a trovare dei template acquistabili a poco prezzo. Esistono siti web specifici come Template Monster o Theme Forest per la vendita degli stessi e i prezzi possono variare dai 30€ ai 70€.
Non fatevi ingannare dal prezzo, perché nonostante siano economici, sono tutti prodotti ben fatti ed anche molto complessi e completi nelle funzionalità.

Cosa significa realizzare un template ex novo?

In questo caso scordatevi di avere un template a meno di 100€.
Si parla di fare uno studio grafico su misura e unico per il cliente, dove il web designer si occupa di creare l’intero layout delle pagine web coordinata all’immagine dell’azienda. Solo lo studio grafico potrebbe avere prezzi che possono raggiungere o superare i 1000€ a cui aggiungere la parte dello sviluppo del template, realizzato dai web developer, con dei costi superiori al progetto grafico.

Vantaggi e svantaggi

Il Cliente deve sapere che il template acquistato è sicuramente conveniente dal punto di vista economico, non ci sono paragoni in termini di prezzo, ma:

  • il design non è unico. Lo stesso template potrebbe essere acquistato e utilizzato su vari siti web. In alcuni casi un template potrebbe essere stato venduto anche centinaia di volte.
    Se poi, come dissi recentemente ad un mio cliente, vi trovate ad avere la grafica identica ad un sito web di un’impresa funebre? La grafica del sito è importante per identificare l’azienda o il prodotto e, non avere una grafica unica, potrebbe diventare controproducedente.
  • Possono essere necessarie particolari personalizzazioni, per esempio per visualizzare cataloghi di prodotti, che il template acquistato non sempre permette di fare come si vorrebbe e quindi si è costretti a scendere a compromessi, rinunciando ad alcune funzionalità.
  • Il template da acquistare nasce con l’obiettivo di coprire le più variegate esigenze, per poi poter essere venduto in un numero elevato di copie (chi lo realizza deve pur guadagnare in qualche modo) e per siti web ad alto traffico potrebbe risultare “lento” perché non ottimizzato sulle specifiche esigenze.

Il vero lato oscuro

Molte web agency o sviluppatori non sempre spiegano le due modalità di lavoro al Cliente finale che, non essendo un esperto del settore e non conoscendo i vantaggi/svantaggi delle varie soluzioni, spesso sceglierà il preventivo più economico.

Esistono anche casi di fornitori che lavorano solo con template acquistati, perché non hanno le competenze per realizzare template su misura secondo le specifiche esigenze del Cliente, oppure situazioni ancora più paradossali in cui il fornitore acquista un template e poi lo rivende cambiandone il nome e i dati dell’autore originale. Ciò fa pensare che la web agency o il professionista sicuramente non informa il cliente che sta acquistando uno studio grafico non originale, rivendendolo come tale e magari a prezzi fortemente superiori rispetto al vero prezzo di acquisto.

Personalmente, nel realizzare un preventivo per un sito web in WordPress, considero sempre la realizzazione di un template su misura, quindi con uno studio grafico mirato e la realizzazione ad hoc del template, ovviamente a discapito di prezzi più alti, ma con l’obiettivo di offrire al Cliente qualcosa di personalizzato secondo le sue esigenze. Nel caso in cui il budget non lo permetta o per particolari necessità, capita di proporre un template acquistato, ma informando il Cliente di questa scelta e di tutto ciò che ne comporta.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *