A Mercallo, tra salite, piacevoli scese e … acquaplanning ! …

(domenica 18 settembre)


mercallo2016-1

 

 

Le condizioni meteo degli ultimi giorni non promettevano nulla di buono per la ‘trasferta’ di oggi, con una degli appuntamenti più impegnativi del calendario (in cui dunque il tempo farebbe la differenza !).

Giornata uggiosa, nonostante qualche barlume che facesse ben sperare fino mezzora prima della partenza, a fare da sfondo alla 20^ edizione della ‘Caminava dei Sass’ di Mercallo, appuntamento che anticipa la sosta in occasione dell’evento ‘Giro del Lago di Varese‘.

Nonostante il percorso accattivante, particolarmente muscolare nella prima parte che porta alla parte più alta del percorso odierno, e cangevole quasi annualmente,
la tappa di Mercallo mi ha sempre affascinato per il suo profilo e andamento … pur incutendomi ‘timore’ perché non si sa mai cosa propone l’organizzazione nello sviluppo della gara !

Percorso a memoria immutato – salvo qualche variante nella parte iniziale , metà asfalto e metà sterrato/bosco circa.
Ritrovo la Lory, il Massimo Fontana, gli amici della Mezzanese (“oggi disimpegnati”) e poi Roberto Clerici dell’Amatori Atletica Gavirate; saluto Omar Spoti Soxj poi, mentre continuano ad affluire i partecipanti, intravedo anche Guseppe Ramundo (rientrante dopo ferie e mezza di Monza).
Partenza dalla centrale piazza del paese e via in saliscendi; battute qualche centinaia di metri su questo gradevole curva-controcurva da cui, in condizioni ottimali, si potrebbe ammirare un panorama del lago di Comabbio (!!), vengo sverniciato dall’Omar che “si beve tutto d’un fiato il possibile” (per poi tallonarlo fino alla fine!!…) . Nel giro di poco più di un chilometro eccoci ad affrontare la parte boschiva del tracciato, non di facile interpretazione proprio perché sale … e sale ! Io poi devo fare i conti che la condensa sugli occhiali che mi offusca di vedere appieno il fondo sicché questo tratto come il successivo in discesa lo devo fare con attenzione.
A memoria il passaggio boschivo non impegna oggi così come ricordavo, probabilmente perché, in considerazione del tempo di giornata poco clemente, hanno inserito una variazione sul “tema”. Ecco così che riguadagnato dopo poco l’asfalto e l’abitato affrontiamo una gradevole tornata su erba che scende a tornanti per poi, dopo un breve tratto su asfalto, uno similare il quale inizia con una brusca salitella – qui affianco in progressione la Lili che mi guarda quasi sbigottita ! … -, quindi una breve scalinata (sarà la moda dell’annata del PO questa !!).

Recuperiamo così la zona di partenza ridiscendendo dalla parte retrostante – sempre su e giù -. Siamo nei pressi del quarto chilometro quando si torna nei pressi della zona di partenza ridiscendendo verso le scuole elementari del paese  mercallo-2016-6.

 

 

 

Qui – siamo sempre in progressiva discesa – sulla “chicane” che passa proprio dinanzi al cancello delle scuole, complice al pioggia, ho un attimo di sbandamento – effetto acquaplanning – passando ingenuamente su di un tombino non visto … Intanto vengo affiancato dall’amico Samuele con il quale condividerò il resto dei km.
Percorriamo poi il lungo rettilineo che fino a un paio di edizioni fa era il rettifilo che conduceva al traguardo.
Ancora leggera salita che immette poi verso la parte bassa del paese. Passaggio nei campi adiacenti alla bretella stradale prima e nei boschi limitrofi poi, prima di recuperare l’asfalto lungo una via parallela alla zona parcheggi, quindi risalita piuttosto (piacevolmente) arzigogolata che immette infine sulla piazza dove è posto il gonfiabile.

mercallo-2016-2

Soddisfatto della gara odierna e sommariamente anche del crono fermato, per come l’ho interpretata nonostante le condizioni avverse della prima parte di gara.

mercallo-2016-5

mercallo2016-3 mercallo-2016-4

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *