L’impresa è compiuta: i pellegrini valcuviani entrano a Roma

(mercoledì 25 maggio)

Seicento chilometri in 23 giorni: tre amici hanno percorso l’antica via Francigena fra racconti, proverbi e poesie.

Dopo oltre 600 Km percorsi in 23 giorni, con tappe che hanno superato abbondantemente i 40 Km. giornalieri, Antonio Colombo e Ettore Campi di Cuveglio e Ermanno Colombo di Travedona sono giunti a Roma, meta della loro avventura podistica.
GALLERIA FOTOGRAFICA


I tre viandanti della Valcuvia hanno vissuto tre settimane come gli antichi pellegrini di oltre mille anni fa, che si recavano a Roma per far visita alla tomba dell’apostolo Pietro e chiedere indulgenza e perdono.

Hanno trascorso questo periodo del mese di maggio, per la maggior parte sotto il bel tempo e sempre rispettando la tabella di marcia, vivendo alcuni momenti un po’ complicati a causa di qualche forte temporale con grandinata e piccoli incidenti che hanno solamente creato qualche attimo di emozione fuori programma anche ai numerosi familiari e amici, che hanno seguito tramite le varie tecnologie moderne, questa singolare avventura.

3PellegriniValcuviani_aRoma
Un faticoso viaggio che, al di là della gratificazione morale e spirituale che ha portato ad ognuno dei “giovani viandanti” di oltre 60 anni di età, ha offerto l’incanto di una favolosa gita.
Sul percorso dell’antica Via Francigena, hanno attraversato mezza Italia godendo di un notevole spettacolo naturalistico e culturale: partendo da Pavia, nel pieno della Pianura Padana, sono saliti sugli Appennini per poi procedere sul mare della Versilia e quindi inoltrarsi nelle colline toscane, toccando S.Gimignano e Siena, fino ai laghi vulcanici dei monti Volsini e dei monti Sabatini e la campagna romana.
Di piacevole curiosità è stato l’incrociarsi col passaggio di importanti manifestazioni sportive quali la storica Mille Miglia automobilistica come pure altrettanto interesse ha destato il calpestare personalmente le antiche pietre della via Cassia.
Affascinanti e graditissimi gli incontri con nuove persone che con il loro spirito e carattere li hanno deliziati con racconti, proverbi e poesie.
Ermanno, Antonio ed Ettore, nella giornata di oggi mercoledì 25 maggio sono giunti a Roma, terminando, emozionati e particolarmente commossi, in Piazza S. Pietro questo magnifico viaggio.

(a cura di Graziano Tenconi)

 

(tratto da www.varesenews.it, 25 maggio)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *