“Sorvolando sul Vallone”

(domenica 4 gennaio)

Sviando il comunque piacevole e allenante appuntamento del ‘Cross del Vallone’ organizzato dall’Atletica Verbano in quei di Cittiglio, pure oggi mi concedo un allenamento in casa. In solitaria, nella “vana” attesa di Alessandro, sfidando una temperatura alquanto rigida (2°-3°), esco di casa ad un’ora non molto consona per le mie abitudini (ore 9.00) … ma avendo assaggiato la temperatura mattutina meglio così !!
Variando dal consueto percorso che faccio con Angelo e Gianni, mi dirigo verso Vergobbio e prendendo via Arcumeggia risalgo fino a località Marianne, confine geografico fra i comuni di Cuveglio e Casalzuigno. Quindi, proseguo sul falsopiano (mmolto falso) su&giò che conduce fino a Villa della Porta Bozzolo, quindi l’ascesa non esageratamente impegnativa ma da bere tutta-d’un-fiato di via Libertà (che faccio a tutta fino a dove abitava la Rosy D’Assaro), e quindi l’interminabile rettilineo che porta innanzi al municipio di Casalzuigno (.. dove sono costretto a rifiatare, pur concedendomi un passo di ripresa). Procedo così per il piccolo centro abitato e la piazzuola antistante la prepositurale prima di immettermi giù i tornanti di via Sciareda che scendono alla locale palestra comunale. Ancora la parallela di via Monterosa dove, dopo alcune centinaia di metri di sterrato, prendo a dx per il sottopassaggio il quale immette nella zona country del paese (prosecuzione di via Monterosa); qui il lungo rettilineo (ideale per testare la propria tenuta, e quindi ottimo test per il fiato !!) che termina con la breve ascesa di via Bozzolo la quale, attraversata la provinciale, conduce all’omonimo monumento del FAI. Quindi, nuovamente il lungo rettilineo in falsopiano che ridiscende verso il borgo di Vergobbio.
A quasi tutta (!!!) percorro via Stazione che sfocia sul rotondone vicino casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *