Pronti ? 1,2,3 … viaaa !

(domenica 10 gennaio)

Prima domenica di nebbia consistente della stagione invernale 2015-16, complice la piogerella del giorno precedente e la bassa pressione che continua ancora a regnare imperturbata da queste parti, con l’umidità che la fà da padrona.
OLYMPUS DIGITAL CAMERACosì, le “condizioni avverse” della giornata e altre concause mi hanno fatto cambiare programma per quest domenica di gennaio rinunciando alla tradizionale ‘Prima dell’anno’ IVV storica di Varese che dall’ippodromo si snoda per le vie cittadine meno interne e trafficate per poi accompagnare i partecipanti alla Prima Cappella del Sacro Monte e per i più temerari (percorso lungo, 20 km) su su lungo la Via Santa.
Si è oramai in fase di training dalla conclusione della stagione ufficiale a scorsa fine d’oyttobr e .. ogni occasione è persa, quindi opto per un percorso di casa.

Così, da casa mia mi dirigo verso il paese di Casalzuigno per tramite della strada interna che attraversa Vergobbio , affrontando alle porte di Casalzuigno l’ascesa di Via Libertà che presenta la ciliegina dei 100 metri finali, allo spasmo. Quindi, proseguo per il lungo rettilineo che passa davanti al municipio del paese (.. che non termina più) fino a passare dall’altra parte della strada dove si trova la decanale Osteria di Casale, breve attraversamento che porta alla prepositurale e poi giù per i larghi tornanti di via Sciareda dove si trova la palestra comunale. Da qua dui nuovo giù verso la sede stradale (e non si vede un niente – odo solo il passaggio delle macchine sulla statale). Decido allora di tenermi sul sentiero che corre parallelo e che porta nei presi dell’autosalone, per prendere  invece dall’altra tramite un sottopasso che conduce nella Bassa (Casalzuigno ndr); lungo sterrato passando dalla casa di Merotto senior quindi ne passo un’altra dove un cane imperioso dalla scala di casa che mi fa ricordare per un attimo il mio amato pastore tedesco Reb, quindi ancora avanti fino a prendere la salitella che riporta all’attraversamento della strada e quindi su in direzione dell’ingresso di Villa Porta Bozzolo. Da qui, sempre avanti lungo via Roma (dove abita il mio amico Fausto Roma) e ancora il falsopiano percorso precedentemente che riporta fino a Canonica.
Decido inizialmente per un allenamento più stimolante quindi “di velocità” (??io??), poi è proprio il sopraggiungere di via Libertà che mi consiglia di non esagerare per non pagare dazio, ed è così fino ad arrivare a Casale.

Soddisfatto del percorso, 50′ “lordi”; soddisfatto per ritrovare ancora buone sensazioni che nel mio piccolo mi fanno be sperare, anche se devo ancora trovare continuità; contento per aver trovato una buona alternativa alle premesse domenicali, contento per aver potuto snora concedermi alla passione del runner che è in me, di entrare in un contatto più intimo con la natura e con il mio corpo

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
OLYMPUS DIGITAL CAMERA

che solo la corsa sa darti !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *