4-6 dicembre: un weekend (un pò) intenso – parte seconda

(martedì 8 dicembre)

Svolgere determinate attività è un pò la cartina tornasole di una persona, fforse, e farlo all’insegna del volontariato è forse ancor più gratificante !
E’ così che dieci anni fa insieme ad altri amici ho abbracciato l’idea di costituire una associazione di pallavolo giovanile femminile e, di lì a qualche anno, cresciuta d’improvviso la passione a 360° per questo ambiente, ho accettato l’idea di METTERMI IN GIOCO vestendo i panni di arbitro.

L’attaccamento che una persona dimostra nello svolgimento di determinati ruoli, unitamente alla naturale (e necessaria) formazione sul campo e nondimeno la passione dimostrata, oltre a rinfrancarla, mi ha aiutato ancor di più a mantenere un qualche legame con le generazioni più giovani, anzitutto però rispondendo ad una mission educativa iniziata già nell’ambito del mio oratorio, e a sentirmi “partecipe” di questo mondo fatto di giovani e giovanissimi. Questa dimensione mi ha consentito di conoscere nuove persone, dentro e fuori dal campo, alcune determinanti anche per la mia formazione; altre palestre, altre realtà, altri gruppi di giovani e i loro educatori/allenatori.

Mi ritrovo piacevolmente protagonista in una dimensione che mi ha “assorbito” e di cui ho voluto essere parte comunque in maniera attiva.
Con le partite dirette domenica scorsa ho raggiunto le 200 partite arbitrate.

.. LET’S GOO !!