Cannobbio (VB) – 5^ Mozzafiato Skyrace

(domenica 9 agosto)

Due nomi prestigiosi hanno firmato la 5^ edizione della Mozzafiato Skyrace corsasi nella torrida giornata di ieri: Emanuela Brizio e Franco Sancassani. Avvincente la gara maschile, caratterizzata da una bellissima lotta tra Ismail Razga, Paolo Bert e Sancassani: Razga ha spesso condotto le prime fasi di gara, ma è stato poi Bert a passare per primo sulla vetta del Limidario, a quota 2188 m; in discesa Sancassani ha dimostrato di avere ancora una bella riserva di energie, andando a superare Bert e presentandosi tutto solo al Campo Sportivo di Cannobio dopo 3h31’42”; al secondo posto, con il tempo di 3h37’49”, Paolo Bert, che ha conquistato il Campionato Regionale FIS (Federazione Italiana Skyrunning), mentre terzo si è classificato, con il tempo di 3h42’24”, Ismail Razga. Rolando Piana e Cristian Minoggio si sono classificati rispettivamente al 4^ e 5^ posto: veramente un ordine di arrivo di altissimo livello per questa “prima volta” sul nuovo percorso della Mozzafiato. Emanuela Brizio, che si è anche laureata Campionessa Regionale FIS, non ha come al solito avuto rivali, chiudendo la propria prova in 4h21’36”; ancora una volta Michela Piana ha conquistato la seconda posizione, con il tempo di 5h06’32”, mentre terza si è classificata Daniela Rota in 5h15’00”; quarta e quinta posizione rispettivamente per Gabriela Baccan e Francesca Fracassi. 167 gli iscritti alla Mozzafiato Skyrace.

Nella Mezzafiato Race, gara al debutto assoluto, che ha registrato 101 iscritti, il giovanissimo – 19 anni – Marcello Ugazio è letteralmente volato sui 17 km con 1280 m di dislivello positivo: nonostante due cadute, il galliatese ha trionfato in 1h37’56”; se si pensa che il secondo, il forte Mauro Stoppini, è arrivato in 1h48’02” si capisce il valore della prestazione di Ugazio; terzo si è classificato Mauro Pirazzi in 1h54’44”. Molto più combattuta la gara femminile con Annalisa Cappelletti che ha vinto in 2h11’20”, precedendo di soli 17″ Daniela Bona; terzo posto per Patrizia Turtora in 2h18’22”.

Il gran caldo, unito alla durezza del percorso, ha costretto al ritiro molti atleti, nonostante i ben undici ristori messi a disposizione dall’organizzazione; i partecipanti hanno comunque apprezzato il lavoro del Mozzafiato Team, che ha organizzato l’evento e che sta già pensando all’edizione 2016. Le classifiche complete sono disponibili sul sito www.mozzafiatoskyrace.it.

 

(tratto da www.podisti.net)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *