A Casciago … sulla strada delle finali PGS 2015

(Lunedì 1 giugno)

Ore 21.26: ultima palla a terra ! … Dopo quasi due ore di partita, è finita ! …
Breve epilogo di una gara della fase provinciale che ho diretto stasera a Casciago come primo arbitro coadiuvato dall’amico Stefano Puricelli.
Categoria under 14, di fronte le compagini di Luvinate e Solbiate Arno, gara che dopo l’esito dell’andata appannaggio della squadra di Solbiate forse può apparire scontata ora, ma così non è (lasciato perdere il famoso fattore campo)!, per merito della forza di volontà e coesione intrinseche del gruppo.
Altro banco di prova per il sottoscritto, “importante” gara della fase provinciale, per di più anche di ritorno ! … Lecito un approccio con una dose di ansia ….

La gara di stasera sa tanto di “battezzo” in quanto è una delle prime “provinciali” che, benché in coppia, dirigo. Conosco il risultato dell’andata, appannaggio di Asso forse anzi un pò stupito (non mi voglia male l’amico Paolo Fusarri) anche considerando il potenziale della squadra di casa (senza nulla togliere alle ospiti). Ebbene, cosa di meglio di un epilogo al tie-break ?

Arrivo come sempre di buon anticipo alla palestra e già noto un discreta presenza di macchine (‘Pubblico delle grandi occasioni ??!‘). Sbrigate le formalità pre-partita con l’amico Stefano, puntuale inizia la partita.

L’inizio della gara vede sostanzialmente la squadra ospite salire subito in cattedra e tentare subito di andare in fuga (2-3, 9-11, 10-14, 12-19). Con il giro di boa Asso allunga sempre più le distanze annichilendo il sestetto avversario; solo nel finale Luvinate cerca di riprendersi ma .. il solco è già segnato (20-25).
Ma è a mio parere dai successivi due parziali che accade “qualcosa” nella compagine di casa. Probabilmente riossigenate dall’intervallo, le ragazze di Luvinate tornano in campo più motivate e, complice forse un miglior gioco di palla e fraseggio di squadra vistosamente cominciano a giocare come sanno (5-1, 7-3; 11-9, 18-12, …), come almeno ricordo, mentre dall’altra parte le ragazze pagano progressivamente la partenza dirompente.
Così, i due successivi parziali vedono la formazione di casa non gettare la spugna anzi .. resistere e bloccare l’avanzata e il pressing delle ospiti.

Il parziale successivo è molto equilibrato con ambedue i sestetti che lottano su ogni pallone. L’approssimarsi del giro di boa segna però la sgranatura del gruppo di Solbiate (12-9) mentre per la squadra di Luvinate forse si apre una “autostrada. 16-10, 19-12 per il finale 25-18. Ancora in relativo vantaggio per i padroni di casa il parziale successivo anche se Asso tiene in bilico le sorti fino al giro di boa (11-14). Grandi colpi e attacchi da ambo le parti, forzando in particolare sui lanci lunghi; il risultato rimane in bilico fino alle ultime rotazioni (14-17, 18-22; finale 21-25).

Si arriva così al tie-break a cui la squadra di Asso approccia come fosse stordita (8-4 al cambio-campo) e la squadra locale per contro crescere, per il finale 15-8 a favore del CSI Luvinate, che però per differenza set (5 a 3 per Asso). viene eliminata dal tabellone.

Per quel che mi riguarda, posso dire ‘esame superato’: primo set/set e mezzo da incorniciare quasi, poi “ho dovuto” far ricorso al mio secondo maggiormente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *