Cronaca di un’uscita .. di routine …

(Venerdì 29 maggio)

‘E anche questa è fatta !’;’Ehh Andrea ? … Cosa ? … Come ? … Ma doove ? … Con chi ?.. (‘.. Ma quanti eravate ?’).
No!, semplice sgambatina infrasettimanale. Per onorare la mia consuetudine dei 2 allenamenti faccio di tutto per non saltare, vista la giornata abbastanza frenetica: per evitare il sole (che oggi non fa molto capolino) ancora alto esco di casa verso le 18.30.
Non sono solito uscire a quest’ora così, appena varcato il cancello, ho la malsana idea di optare per l’ascesa a Duno, dopo aver effettuato il giro largo attraversando Vergobbio e risalendo verso la parte alta (via Corte) e poi verso l’abitazione dell’amico Piero Sada, alché mi accorgo di non aver messo in conto che procedendo da qui mi tocca il passaggio obbligato della risalita della Via Santa (e si che ero partito per un giro “soft” !!) che porta ai tornanti verso il piccolo borgo montano.
Arrivato al punto fatidico mi accorgo comunque di avere un buon passo “da scalatore” (??) ma sul tratto più impegnativo devo alzare bandiera bianca !! …
Attuo la “genialata” della camminata e veloce per tenere il passo e infatti dopo due-tre passi cerco di riprendere .. quasi invano però !
Cammin facendo quando magari la strada spiana o comunque quando sono sui successivi tornantini non “horsdecatégorie” la storia si ripete !! non posso fare a meno di concludere che la concentrazione stasera non c’é. In questo modo arranco fino ad arrivare ai piedi del borgo: ultimo tornante e intravedo la cappelletta della Beata Vergine Maria, un saluto, e via per gli ultimi 1-200 metri fino ai piedi della scorciatoia di Via per Cuveglio, ma già mi sono premesso che per oggi non se ne parla !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *