Fine di una stagione ! :)

(Domenica 8 giugno)

E venne il momento delle finali provinciali PGS 2014 ! .. Scevro quest’anno da impegni “gravosi”, che negli anni precedenti mi hanno impedito di partecipare all’atto conclusivo del campionato primaverile, attendo questo appuntamento con .. ansia e aspettative dando la mia disponibilità “full-time”.
Gioco dei numeri, quest’anno si è un pò ridimensionati per le disponibilità, per cui ognuno di noi ha nella giornata del sabato 3 partite/procapite !!

Si viaggia in coppia in questa tornata, e io sono assegnato ambo i giorni con l’amico-collega Rinaldo Cataldo.
Iniziamo così con l’inedita categoria ‘u12’, che giunge alla prima assegnazione del titolo provinciale. Di fronte le squadre di Amicizia e Sacro Cuore; io come primo arbitro, Aldo mi fa da 2°. La conduzione del gioco non è male, “ordinaria amministrazione” qui, poche azioni giudicate fallose considerando la giovine età ! …
Alle 17.30 è l’ora della ‘prova u16’ la seifinale qui è fra Cuoricino e Sacro Cuore A. Ci invertiamo di ruolo e .. via !! Nonostante dimostri da subito un gioco pressante della squadr ‘di casa’, rimaniamo quasi increduli (nonostante la parentesi di un parziale) all’incapacità di Sacro Cuore di contrastare il gioco avversario.
‘Gran finale’ alle 20 con semifinale ‘libera maschile’ vale a dire una delle categorie da arbitrare tra le più complicate per la dinamicità del gioco; tra l’altro, mio esordio assoluto nella categoria; sempre Aldo primo e io 2°. Di fronte PGS Primavera dell’amico-maestro (e tutor) Stefano Macalli e la matricola CSI dell’OFC Arnate.
Primavera ha vistosamente intenzione di chiudere subito ma, a parte il primo parziale già dal secondo e ancor di più nel terzo Arnate cerca di rimettersi in pista. Io non (mi) deludo le aspettative e anzi sono soddisfatto di questa ‘prima’.

Oggi invece si è designati per le due finali della ‘under 18’ a Gallarate, in una palestra ignota ad ambedue ma che per come descritta non prometteva ‘nulla di buono’: si tratta di una tensostruttura che, date le previsioni meteo, non promette nulla di buono ! …
Io sono designato come primo arbitro per dirigere la finale per il 3° posto: di fronte la PGS Cuoricino contro Excelsior, mentre la successiva quella per il primo posto, PGS Primavera – San Carlo, viene diretta da Aldo. Entrambe le sfide regalano, ad onor del ‘livello di categoria’, un buon e intenso livello di gioco.
Come detto prima, la giornata/scenario di gara si preannuncia “al limite” in una ‘atmosfera’ DA SAUNA !! … di riflesso, se ne vedono le conseguenze con sì l’intensità di gioco in campo che ci si può attendere dal livello ma per contro le squadre stesse verosimilmente patiscono oltre allo stress di giornata anche il gran caldo ! …
Gare dunque intense e interpretate al meglio dalle squadre coinvolte; alla fine a spuntarla sono Excelsior per il terzo posto (2-1 ‘strappato meritatamente con le unghie’) e Primavera che ‘schianta’ la compagine di San Carlo (3-1).

Non so se sia stata una ‘burla’ di qualcuno presente in platea comunque è stato bello aver sentito al termine ” … bravi arbitri ! …”, anche perché sia io che Aldo abbiamo cercato di essere all’altezza dell’impegno, non cadendo in “tranelli” né concedendo nulla: l’unica differenza è che il mio amico oramai è abituato a dirigere partite di una ‘u18’, io invece ho poca dimestichezza a questi livelli ma, anche con la sua ‘complicità’ sono soddisfatto della mia prestazione !!

L’epilogo di giornata è al Palazzetto hanno luogo le premiazioni di tutte le categorie a cominciare dal micro/minivolley e a cui tutti noi arbitri ‘coinvolti’ siamo invitati.
Nel corso delle premiazioni tra l’altro il presidente del Comitato Provinciale PGS Massimo Zibetti dà lettura di una lettera inviata dal tecnico della nazionale maschile maggiore Berruto che infonde nei vari collaboratori e volontari presenti prima, nei ragazzi genitori presenti poi un certo … fremito ! …
Con questo atto ha termine un’altra lunga stagione di pallavolo giovanile provinciale promossa dalle Poliportive Giovanili Salesiane.

 

Chiudo questo scritto con un ringraziamento a chi ha voluto credere in noi, nelle nostre potenzialità e anche nelle nostre disponibilità; ancor più, ringrazio i miei colleghi con i quali magari mi sono più avvicendato che, con i loro consigli e suggerimenti, mi hanno aiutato me stesso a migliorarmi nel mio ruolo di arbitro .. su cui ho voluto investire anni fa !! .. Soddisfatto di me stesso che, partendo proprio dal mio talvolta “scarno” bagaglio di arbitro, proprio partendo dai miei errori, dalle mie inesattezze, dai miei dubbi (legittimi) ho voluto investire auspicando in una .. maturazione !!

🙂  🙂

 

Arrivederci

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *