Banco di prova a Casciago

(Sabato 29 marzo)

Bella gara anche quella diretta stasera in quei di Casciago: categoria under 14 tra le padrone di casa di Luvinate e le coetane di Excelsior.
Pur sotto di due set, le ragazze di Luvinate trova la grinta e la coesione di gruppo necessarie per portare le avversarie al tie-break. E’ qui che però la squadra di Gallarate si ritrova, dopo un 3° e 4° set in apparente fase di stallo, da subito con un buon break segna un pò l’esito finale della partita …
Bella dicevo in quanto ambedue le formazioni in campo hanno giocato un buon gioco di palla, una partita non particolarmente fallosa (segno che nessuna voleva giocare d’astuzia); hanno dato vita ad una di quelle gare in cui alla fine è squisitamente la più determinata a primeggiare, arrivando così a mettere giù la palla determinante del match.
Stimolante anche perché sia Luvinate sia Excelsior si sono fronteggiate fino all’ultima palla, come detto. Dunque è parsa senz’altro interssante anche per il sottoscritto – come direttore di gara – : i continui ribaltamenti di campo sono stati tutt’altro che noiosi !
Comme avrei detto in altri tenpi “partita (quasi) perfetta” non fosse che per un paio di indecisioni (nota bene: non parlo di falli non visti, perché da questo punto di vista penso di essere stago quasi imparziale (anzi aspetto un giudizio dall’amico ex collega arbitro Francesco Msaltraversi), dovuti a qualche scampolo di stanchezza genrale (plausibile penso !!): ecco cosi che ricorro alle mie solite “palla contesa” (quando riuscirò statisticamente ad annullarle, o a stare sotto le 2 a partita, allora vorrà dire che ho arbitrato bene).
A parte dunque qualche plusibile svista arbitrale (centellinando il bilancino in questi casi) direi buono l’epilogo; denoto che come ai bei tempi sono tornato qua e là a salutare con le mani giunte !! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *