Cambiamento anche per le ‘non competitive’, o (forse) no !

In data 9 agosto veniva pubblicato su un sito di riferimento per il mondo dei podisti amatoriali, che fanno della corsa la loro passione  (Podisti.net) un post che per la sua rilevanza contestuale non poteva passare assolutamente inosservato, andando a sollevare, senza necessità di dover far fare chissà quale acrobazia d’intelletto, un bel polverone, a maggior ragione pensando alle classiche camminata di paese che oramai pullulano un pò dappertutto frequentate in quanto tali e per loro natura ‘istituzionale’ anche da semplici ‘podisti di giornata’ che – permettete – magari hanno meno cognizione in materia o sentono meno questo ‘vincolo’.

 

Visita medica ed elettrocardiogramma obbligatori anche per le non competitive !

Ringraziamo per la segnalazione l’amico Sandro Poli, che ci ha girato una circolare recentemente emessa dal Comitato Provinciale CONI di Trento in merito a un Decreto Legge che interessa molto anche il mondo della corsa in quanto tratta della:

Disciplina della certificazione dell’attività sportiva non agonistica e amatoriale e linee guida sulla dotazione e l’utilizzo di defibrillatori semiautomatici e di eventuali altri dispositivi salvavita.

Emesso lo scorso 24 aprile 2013, dopo recente pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, la legge è in vigore dal 4 agosto scorso.

Cosa dice in sintesi il Decreto Balduzzi, per il quale il CONI sta cercando di ottenere una proroga? A parte quanto attiene all’obbligo dei defibrillatori, la cui scadenza non è immediata, esso impone da subito, senza deroghe, che quanti praticano “attività amatoriale” (art. 2.) o “attività sportiva non agonistica” (art. 3.), attività sportive le cui le modalità sono indicate dal testo, dispongano di specifica certificazione di idoneità sanitaria a tale attività, rilasciata da pediatra di libera scelta, medico di medicina generale e specialista in medicina dello sport (per l’attività amatoriale anche da altri medici, come indicato nell’allegato A). A tal proposito va sottolineato che a corredo della certificazione di “attività sportiva non agonistica” sarà necessario allegare un elettrocardiogramma. Quindi non basterà il bigliettino del medico ASL, magari fatto al volo in cinque minuti…

Chi frequenta questo genere di manifestazioni, anche senza essere un organizzatore, può immaginarsi quale cambiamento epocale comporti tale normativa. Leggeremo meglio il testo per evitare di prendere una cantonata, ma immaginatevi la fila di pensionati iscritti alla non competitiva, magari sul percorso breve da 5 km da farsi camminando con gli amici a cui venisse richiesta una documentazione del genere!?!

Chi vivrà vedrà. Speriamo solo di non assistere all’ennesima farsa all’italiana, il paese dove le regole sono severissime ma non sempre fatte rispettare. Oppure dove qualcuno s’inventerà la furba scorciatoia. Già ora per non pagare la FIDAL vediamo gare con atleti nazionali profumatamente ingaggiati, società di rilevazione chip di classifiche cronometrate e quant’altro che si autoproclamano “non competitive”, magari dimenticandosi anche d’indicare sul regolamento il ricco montepremi. Vuoi vedere che adesso si autodeclasseranno ad “attività sub-amatoriale”, “allenamentino in allegria” o “corsetta senza impegno tra amici” per saltare anche questi fastidi?

 

Se non leggere in un commento all’articolo che in conseguenza dell’approvazione del decreto Fare (9 agosto stesso) ‘.. rende carta straccia tutte le normative previste dal precedente decreto Balduzzi. Non più obbligo di Ecg ed altri esami strumentali. In pratica torna tutto come prima …’. Contestualmente ‘.. Per i certificati inutili è soppresso l’obbligo, previsto del decreto Balduzzi, di certificazione per l’attività ludico-motoria e amatoriale. Resta l’obbligo di certificazione presso il medico o pediatra di base per l’attività sportiva non agonistica. Saranno i medici o pediatri di base a stabilire se i pazienti necessitano di ulteriori accertamenti. ..’.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *