Primo week-end in casa, sull’asse Cuveglio-Gemonio

Seconda settimana di campionato per le nostre squadre PGS: impegnate in casa a Cuveglio l’under 13 e l’under 16 guidata da Manfredi-Covella, alla palestra di Gemonio invece il debutto della formazione di seconda divisione di coach Pozzi che alla prima incontra la squadra varesina del Niada.

Il pomeriggio  si apre alle 16 con la seconda gara del torneo per le ragazze dell’under13 che ospitano la squadra di Giò Sprint. Rispetto al primo impegno stagionale di una settimana fa contro Luvinate, in cui Blu Volley ha rimediato  un brusco 5-0, nell’ odierna la squadra di Manfredi ha disputato una buona partita, in cui tutte le giocatrici in campo si son impegnate nella costruzione del gioco, dimostrando di aver lavorato positivamente migliorando visivamente nei fondamentali. La partita vede l’esordio della piccola Chiara De Tomasi, classe 2004 (considerando il tetto di categoria, dove le giocatrici hanno mediamente 10-11 anni, era interessante vederne l’atteggiamento in questo contesto  !)  la quale mandata poi in campo non ha deluso le aspettative, dunque autrice peraltro di una ‘buona prima’ ! …… Di fronte al gioco proposto, Giò Sprint non è stato sopraffatto  (primo set finito 17-13), costringendo nel secondo la formazione di casa ai  vantaggi (19-17), calando in lucidità e determinazione nei successivi (17-9, 17-12, 17-13).

In contemporanea con l’impegno delle ragazze dell’’u16, alle 19 a distanza di qualche chilometro presso la palestra comunale di Gemonio, eletta quest’anno sede ufficiale per le gare delle squadre maggiori, ha fatto il suo esordio stagionale la formazione che milita in Seconda Divisione; ospite è la squadra del Niada di Varese. Rispetto al gruppo dell’anno passato, ora la squadra disposizione di coach Pozzi è strutturalmente eterogenea, dal momento che risulta costituita da tre diversi gruppi:  le ragazze che già giocavano in 2^, l’inserimento di alcuni nuovi elementi, alcuni inserimenti “presi” dal gruppo di u16/III^ Div. ; dunque, il primo impegno era decisamente orientato a verificare la coesione “sul campo” dell’inedito sodalizio, una prima risposta sulla coesione del gruppo e di conseguenza una cartina tornasole sul lavoro da fare. Ebbene, il campo non ha dato dei riscontri eclatanti alla panchina di casa, ha confermato sì delle buone sensazioni individuali, che già si erano intraviste, ma senza dubbio Pozzi deve continuare a lavorare con la squadra su una linea di coesione del gruppo, in modo che ogni pedina riesca a cogliere e ad interpretare a 360° il proprio ruolo in campo e nel contempo a fidarsi reciprocamente delle compagne senza pestarsi i piedi.

Negli stessi frangenti di tempo, alla palestra natìa di Cuveglio l’under 16 impattava in un prezioso 3-0.

Alle 20.30 invece andava di scena a Cuasso al Piano la libera mista contro la formazione di casa. Conquistati i primi punti già al suo esordio, Blu Volley non si presenta al meglio all’appuntamento odierno. D’altronde, i locali sono capaci di imporre un gioco pressante, facendo leva sulla parte maschile di squadra: da qui, ne conseguono dei set tirati e giocati quasi alla pari, in cui Blu Volley non si è fatta senz’altro trovare impreparata, confermando dunque le potenzialità viste domenica scorsa, lasciandosi sopraffare solamente dalla maggiore determinazione della formazione di casa.