Fare ‘Una corsa da Re’

Glissando il classico appuntamento della corsa domenicale col Piede d’Oro, che oggi proponeva la storica corsa di Cavaria ‘Cross Country dei 7 campanili’, oggi mi sono recato con il gruppo amico dei ‘7 Laghi Runners’ a Venaria (TO), per una 10k 0
In occasione dei 5 anni di apertura della Reggia di Venaria (TO), una villa di soggiorno estivo dei Savoia, è stata organizzata una particolare giornata di apertura con diversi intrattenimenti e manifestrazioni: è in questo contesto che si inserisce ‘Una corsa da re’, un evento sportivo che si è svolto interamente nel parco della Mandria interno alla lussuosa villa. Per la precisione, il programma prevedeva una ‘family'(4 km), una 10 km aperta anche agli amatori e una mezzamaratona (21,195 km).
Si trattava dunque della ‘prima volta’ per questo appuntamento: contrariamente alle aspettative pure degli organizzatori, ai due nastri di partenza (uno per la family e uno per 0k e mezz, che si disgiungevano più avanti), l’adesione è stata inaspettata: 5000 presenze stamane !!
il percorso era sostanzialmente in linea, privo di asperità, tranne una salitella nei boschi che conduceva ad una collinetta dopo 2 km circa, attraversando appunto l’esteso parco fra gli ampi sterrati e costeggiando le scuderie reali, con un assaggio del borgo antico che riconducecva tutti i partecipanti all’entrata principale della reggia sabauda.
Partiti di buon mattino da Malgesso con fermata intermedia a Vergiate, giungiamo con un discreto anticipo nei pressi della partenza dove ad aspettarci è l’amico Massimo che ha già provveduto a ritirare i pwttorali e, dopo un brevissimo risacaldamento ci avviciniamo alla partenza. Accompagnati dal sottofondo di ‘Momenti di Gloria’ 1,2,3 … ‘si parte’ … per modo di dire: la gente è così T A N T A che dai primi a passare sotto il gonfiabile agli ulktimi passano almeno 5 minuti !!!
Passato così il primo chilometro (abbondante) si comincia a (riuscire a) correre, e ci si imbatte nell’iunica difficoltà di giornata, che almeno per i primi significa ‘impegno muscolare’: un largosterrato che sale solcemente e conduce su una collinetta dove maestoso si erge una bella casa mediecale (il maniero ?) e ai lati ci sono anche reali e dame in costume …., quindi si si costeggiano le imperiali scuderie e poi si scende dolcemente lungo i camminamenti del parco. La parte finale ci porta sulla ciclabile e a riprendere il tratto di sterrato fatto all’inizio, poi negli ultimi 500 metri si attraversa il borgo antistante lungo la via principale che porta proprio dinani alla Reggia.

La giornata è proseguita poi per noi con una piacevole e interessante visita guidata alla Reggia Imperiale (guida molto preparata e anche simpatica !) e alla dinastia che l’ha abitata nei diversi secoli.

Essendo stata la ‘prima’ per la piacevole msnifestazione si potrebbero rilevare degli aspetti senz’altro migliorabili: anzitutto, l’elevata partecipazione, segno comunque di qualcosa che piace, attira, potrebbe far pensare a porre un limite alle iscrizioni all’evento, come pure la partenza insieme di 10K e mezzamaratona, dal momento che imponendo agli atleti dei ritmi diversi, le due gare potrebbero ‘pestarsi i piedi a vicenda’ magari un’idea potrebbe essere quella delle famose gabbie se non dividere da subito i due percorsi.
Senz’altro una giornata gradevole passata in compagnia, unita alla visita di un sito storicamente importante !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *